in

MotoGp, scommesse irregolari? Scatta l’interrogazione parlamentare

Il Mondiale MotoGp appena concluso ha lasciato l’amaro in bocca a molti e si trascina dietro pericolosi strascichi di cui potrebbe davvero essere difficile sbarazzarsene. La conferenza stampa di Valentino Rossi che ha preceduto il famoso Gran Premio di Sepang (quella in cui Rossi accusava Marquez di aiutare Lorenzo) ha messo, come si suol dire, la pulce in testa a molte persone.Tanto che, il caos di questo ultimo mese di MotoGp ha portato il deputato Giuseppe Stefano Quintarelli (Scelta Civica) e altri onorevoli del Gruppo misto a chiedere, tramite interrogazione parlamentare, una risposta scritta al Ministero dell’economia e delle finanze.

Agipronews riporta il testo integrale dell’interrogazione portata avanti dall’onorevole Quintarelli:nella verifica costante dell’operato dei concessionari di gioco e nella mirata azione di contrasto all’irregolarità eseguita dall’Agenzia delle dogane e dei monopoli, siano state riscontrate, a partire dalla gara di Phillip Island del campionato mondiale MotoGP, anomalie nell’andamento delle scommesse riguardanti l’esito del campionato stesso.” 

Inoltre, nel testo dell’interrogazione sono inserite le dichiarazioni di Lorenzo, neocampione del mondo di MotoGp, rilasciate al termine del Gran Premio di Valencia: “Il momento più difficile è stato vedere Pedrosa avvicinarsi. Pensavo di rischiare di finire terzo e perdere il Mondiale ma loro, sapendo che mi giocavo il titolo, sono stati rispettosi perché il titolo rimanesse in Spagna.” L’interrogazione sulla MotoGp arriva a distanza di qualche giorno dall’annuncio della compagnia di scommesse Bwin, che ha promesso la restituzione delle scommesse a tutti coloro che avevano puntato sulla vittoria del Dottore.

ricette la prova del cuoco

Ricette Anna Moroni a La prova del cuoco: fricassea di vitello con funghi

ricette la prova del cuoco

La prova del cuoco ricette oggi: bavette stir fried di Tiziana Stefanelli