in

MotoGp Valencia, il padre di Lorenzo: “Nessun calcio di Rossi”

Dopo la ex fidanzata di Jorge Lorenzo, Elena Morali, che invocava #iannoneescilo, anche il padre, a pochi giorni dallo scontro decisivo di Valencia, anche il padre di Lorenzo si è pronunciato sullo scontro Rossi – Marquez di Sepang. Josè Manuel Lorenzo detto Chico, padre del due volte campione della MotoGp, ha rilasciato alcune interessanti, e alquanto sorprendenti, dichiarazioni al Diario de Mallorca. Lorenzo senior è stato intercettato a una Conferenza sulla guida motociclistica sicura, tenutasi nelle Baleari.

La Honda può dire quello che vuole, io non credo ai dati sulla telemetria di Marquez. Rossi non ha tirato nessun calcio allo spagnolo (come affermato anche dalla Direzione Gara). Quello di Rossi è stato soltanto un riflesso, inoltre, le moto hanno una protezione sul freno, dunque Rossi non avrebbe potuto toccarlo. Rossi non meritava alcuna sanzione, piuttosto andava punito Marquez per aver rotto le p****. Purtroppo le regole sono ambigue e il ricorso al Tas potrebbe creare un fastidioso precedente. Ma se Rossi dovesse riuscire a vincere il titolo a 36 anni sarebbe qualcosa di eccezionale.”

Purtroppo, il signor Lorenzo non spiega il motivo per cui il figlio avrebbe fatto richiesta al Tas di poter intervenire nell’arbitrato, contro il suo compagno di squadra e rivale nella conquista al titolo MotoGp, Valentino Rossi. Sull’episodio è però tornato Graziano Rossi, padre di Valentino: “La sua brutta figura l’ha fatta sin da subito e ha perso l’unica occasione per salvarsi la faccia: stare zitto! E’ Lorenzo quello che esce peggio dalla vicenda, a quanto pare è disposto a tutto per vincere, anche fuori dalla pista in modo disonesto. Anche se comunque io non credo a una combine con Marquez.”

omicidio pordenone

Pomeriggio 5 anticipazioni puntata 5 novembre: omicidio Pordenone news

Roma Lazio

Roma Lazio, i 5 derby più belli degli ultimi anni (Gallery)