in ,

Mousse al caffè di Benedetta Parodi, ricetta con foto

La redazione culinaria di Urbanpost oggi vi propone un dolce raffinato, fresco e delicato, dalla consistenza vellutata che sa conquistare i più golosi al primo assaggio. La mousse al caffè è una ricetta proposta da Benedetta Parodi, ma rivisitata appositamente per voi in chiave più leggera: abbiamo sostituito il mascarpone con la stessa quantità di panna vegetale, che non altera il gusto finale del dessert. La mousse si prepara velocemente, richiede qualche ora di riposo in frigorifero prima di essere servita, potete prepararla anche il giorno precedente.

La nostra redazione vi consiglia l’aggiunta di agar agar per stabilizzare la panna, questo passaggio è fondamentale per non far cedere liquidi  e mantenere stabile la consistenza del dolce.  I dolci freddi a base di caffè sono tra i più amati, ideali da proporre a fine pasto o come merenda, adatti a qualsiasi stagione. Abbiamo accompagnato le nostre tazzine di mousse con delle lingue di gatto e vi consigliamo di servire un ottimo Torcolato di Breganze Doc Maculan, vino passito dalle note agrumate e vanigliate.

Ingredienti
200 gr di cioccolato fondente 75%, 2 tazzine di caffè, 100 gr di zucchero, 250 gr di panna vegetale da montare, 2 tuorli, mezzo cucchiaino di agar agar, un cucchiaio di scaglie di cioccolato fondente.

Preparazione
In un pentolino sciogliete a fuoco basso il cioccolato, con il caffè e lo zucchero. Fate raffreddare e unite i tuorli. Montate la panna a neve ben ferma. Aggiungete alla crema al caffè l’agar agar, poi mescolando delicatamente dal basso verso l’alto unite la panna e le scaglie di cioccolato. Ottenete così un composto omogeneo e spumoso. Disponete la mousse nei vostri bicchieri da portata decorate con scaglie di cioccolato e un chicco di caffè. Riponete in frigo per 2/3 ore.

Film in uscita novembre 2015, Gli ultimi saranno ultimi trama e trailer

Film in uscita novembre 2015: Gli ultimi saranno ultimi, trama e trailer

PanPers a Colorado

PanPers, da Colorado ai film al cinema: Luca Peracino e Andrea Pisani sono “Quasi esauriti”