in

Movimento 5 Stelle: no fiducia a Bersani alla Camera e al Senato

Un eventuale governo guidato da Pier Luigi Bersani non avrà la fiducia del Movimento 5 Stelle, nè alla Camera, né al Senato. E’ quanto è emerso dalle consultazioni tra il premier incaricato e i capigruppo M5s di Camera e Senato, Lombardi e Crimi, appena terminate e trasmesse in streaming web.

roberta lombardi

“Non avete la credibilità” è in sintesi quanto hanno detto i due capigruppo del Movimento 5 Stelle al premier incaricato, anche se alcune idee programmatiche di Bersani sono state giudicate positivamente e potrebbero trovare consenso e sostegno da parte del M5S in aula.

I due capigruppo hanno poi rivendicato per il Movimento 5 Stelle la guida del governo, ottenendo un laconico “lo comunicherò al Capo dello Stato”, da parte di Bersani.

Nulla di fatto, come previsto: ora spetterà a Napolitano, più che a Bersani, trovare (se esiste) una via d’uscita all’impasse. Di certo l’ipotesi di incaricare per la formazione del governo un esponente del M5S è percorribile ma si scontra con l’evidenza dei numeri.

Alla Camera la maggioranza è strettamente nelle mani del Centrosinistra che per sostenere un tentativo simile dovrebbe in pratica comportarsi come se non fosse la forza politica più rappresentata in Parlamento.

Si tratta di una specie di passaggio “sotto le forche caudine” che difficilmente potrà essere accettato dal PD. Un scenario quindi, percorribile ma fantasioso, ben più di un rapido ritorno alle urne dopo l’elezione del nuovo Capo dello Stato.

Seguici sul nostro canale Telegram

indipendence-day-forever

Indipendence Day 2? Forse anche 3 a Sentire il Regista Ronald Emmerich

Lo stadio più bello del mondo è quello di Pechino? Foto