in

Muggiò, candeggina sui clienti di un bar: due donne incinte ferite

La vicenda che è accaduta nella notte tra venerdì e sabato a Muggiò, cittadina della provincia di Monza, ha dell’incredibile. Due donne incinte, clienti di un bar, sono rimaste ferite poco dopo la mezzanotte dopo essere state inondate da un getto di candeggina proveniente da un appartamento situato sopra al locale. A ricostruire la vicenda i Carabinieri di Desio, intervenuti rapidamente sul luogo dell’accaduto assieme alle ambulanze del 118. All’origine del gesto di alcuni inquilini della palazzina che al piano terra ospita il bar, presunti schiamazzi degli avventori tra cui – appunto – due donne in stato di gravidanza.

Muggiò, candeggina sui clienti di un bar: due donne incinte ferite

Le ferite sono due ragazze di diciannove e ventidue anni ma anche altri avventori sono stati infatti colpiti dagli schizzi della candeggina piovuta giù dall’alto: a quanto pare sarebbe stato rovesciato un intero flacone da tre litri. Le due giovani incinte sono state soccorse da un’ambulanza del 118 e, insieme ai compagni, trasportate all’ospedale San Gerardo di Monza: le loro condizioni di salute sono comunque apparse buone e non hanno destato preoccupazione.

CARABINIERI SPARATORIA NEL REGGINO

Intanto i Carabinieri di Desio hanno sentito nella notte tra venerdì e sabato diversi testimoni, i quali hanno parlato di una finestra che si è chiusa subito dopo il “blitz”. Sono state identificate alcune persone che però hanno immediatamente respinto tutte le accuse. I militari stanno proseguendo gli accertamenti per individuare chi sia stato effettivamente a lanciare la candeggina dalla finestra. Si tratta di un reato previsto dall’articolo 674 del codice penale: chiunque “getta o versa in luogo pubblico cose atta o offendere o imbrattare o molestare persone” è infatti passibile di denuncia penale. Va bene protestare contro gli schiamazzi notturni, ma usare violenza sulle persone no.

(foto repertorio)

Written by Andrea Monaci

49 anni, è direttore editoriale di Urbanpost.it fin dalla sua fondazione nel 2012. Ha iniziato la sua carriera nel 1996, si è occupato principalmente di lavoro, criminalità organizzata e politica. Ha scritto per "Il Secolo XIX", "Lavoro e Carriere", "La Voce dei Laghi", "La Cronaca di Varese".

Davide Maran è morto: è suo il cadavere trovato nel fiume a Lubiana

Omicidio Noemi Durini: Lucio ha avuto un complice? Spuntano due particolari sospetti