in ,

Muhammad Alì: esce oggi il nuovo singolo di Marco Mengoni

Marco Mengoni è pronto a dare il via ad una nuova avventura. Esce oggi, 5 aprile 2019, in tutte le radio e su tutte le piattaforme streaming il nuovo attesissimo singolo del cantante intitolato Muhammad Alì e dedicato al grande campione di pugilato. Il brano è nato dalla collaborazione di Marco Mengoni con Tony Maiello, Piero Romitelli e Davide Simonetta.

La canzone è contenuta nell’album Atlantico, che è stato premiato recentemente con il doppio disco di platino. Insieme al nuovo singolo verrà pubblicato anche il videoclip che è stato girato a Ronciglione, città natale del cantante, il 19 e 20 marzo scorso. Una nuova canzone per i suoi fan e sicuramente un grandissimo successo per Marco.

 

Leggi anche –> Marco Mengoni fidanzato: è davvero un Vip il suo nuovo compagno?

Perchè Marco Mengoni ha scritto questa canzone?

Il nuovo brano di Marco Mengoni si intitola Muhammad Alì ed è una canzone dedicata al noto pugile. Marco ha scelto di parlare di Muhammad Alì nella canzone come una sorta di metafora. La vita di tutti i giorni va vissuta come su un ring, non bisogna avere paura, ma grinta e voglia di combattere le difficoltà. Insomma, si deve lottare contro le difficoltà della vita come un pugile lotta contro il suo avversario e «dobbiamo imparare ad incassare i colpi, trasformarli e restituirli». Una sorta quindi di linea guida su come affrontare al meglio il mondo che ci circonda e le piccole o grandi sfide quotidiane.

Alla domanda perchè un brano su Muhammad Alì, il cantante ha risposto: «Ho deciso di dedicare un pezzo a Muhammad Alì affinché tutti i giovani sapessero dell’esistenza di questa figura così importante della nostra storia». Un brano davvero molto sentito da Mengoni che ha deciso di realizzare il video nella sua città natale perchè: «Girare il video nel mio paese natale ha voluto dire tanto. L’imprinting è iniziato lì, con i miei genitori, le persone della mia famiglia e con i miei amici». Muhammad Alì inoltre anticipa l’arrivo del Tour, che partirà il prossimo 27 aprile dal Pala Alpitour di Torino per poi proseguire in tutta Italia.

Cosa pensano del brano gli altri autori?

Marco Mengoni ha scritto il brano Muhammad Alì con altri tre autori e precisamente con Tony Maiello, Piero Romitelli e Davide Simonetta. Inside Music ha intervistato due dei tre collaboratori di Marco, Tony Maiello e Piero Romitelli, per poter avere un ulteriore punto di vista sul significato di questo brano. Alla domanda: «Ti senti un po’ Muhammad Alì nella tua vita?» i due hanno dato due risposte simili. Tony Maiello ha risposto:« Assolutamente sì, molto. Perché nella vita si continua sempre a combattere, per qualcosa, per i propri sogni. L’abbiamo scritta appunto perché sentivamo l’esigenza di raccontare a tutti, di fare una metafora un po’ anni 2000, quindi togliere un po’ di luoghi comuni e fare un paragone che nessuno aveva mai fatto. Il fatto che si dicesse “punge come un’ape, vola come una farfalla.” Insomma c’erano un sacco di cose belle da poter descrivere intorno a questo personaggio così gigante».

Piero Romitelli ha detto: «Credo che Muhammad Alì sia stato non solo il più grande pugile di tutti i tempi ma un simbolo per tutti noi. Saliamo sul ring ogni giorno della nostra vita e come lui dobbiamo imparare a incassare i colpi». Insomma un brano che ci vuole spingere ad non arrenderci mai e a combattere sempre per quello in cui crediamo.

Leggi anche –> Marco Mengoni nuovo album e concerti 2019: arriva “Atlantico”

fiorello

Susanna Biondo, la moglie di Fiorello si racconta in tv: “Il matrimonio è uno stimolo”

Flora Canto Instagram, la moglie di Brignano supersexy conquista anche le donne