in

Musei gratis domenica 1° novembre 2015: 7 itinerari bellissimi e insoliti, da Milano a Torino

Siete alla ricerca di qualche idea per domenica 1° novembre 2015? Quest’anno la festività di Ognissanti coincide con l’iniziativa #DomenicaAlMuseo, occasione imperdibile per riscoprire gratis musei e aree archeologiche in tutto il Paese. Se avete voglia di percorrere un itinerario culturale meno noto, ma non per questo privo di fascino, vi siete imbattuti nell’articolo giusto: ecco 7 proposte bellissime, da Milano a Torino, per trascorrere una giornata piacevole all’insegna dell’arte e del relax.

1. L’acquario civico di Milano: da visitare anche perché proprio in questi giorni ospita una curiosa esposizione dal titolo “Le sacre vie dell’acqua”, che propone una riflessione artistica e culturale sull’universo dell’acqua, accompagnando il visitatore lungo un percorso inedito, che si snoda tra sacralità e rinascita.

2. Palazzo Carignano, a Torino. Forse non tutti hanno avuto l’occasione di scoprire questa residenza sabauda, riaperta nel 2011, che rappresenta un esempio suggestivo di architettura barocca. Da visitare anche perché ospita all’interno il Museo nazionale del Risorgimento italiano.

3. Museo Tattile Statale “Omero”, ad Ancona: l’itinerario ideale per chi vuole scoprire l’arte toccandola, esplorandone in modo insolito prospettive e volumi. Uno spazio innovativo, utile tanto ai non vedenti quanto a coloro che vogliono “assaggiare” l’arte in tutte le sue sfumature polisensoriali.

SCOPRI TUTTE LE IDEE DI VIAGGIO SU URBANPOST!

4. La necropoli della Banditaccia, a Cerveteri (Roma) è iscritta nell’elenco UNESCO dei beni patrimonio dell’umanità. Questo complesso sepolcrale immensamente grande – pari a 400 ettari di terreno – ospita un numero incredibile di sepolture, di cui le più antiche appartengono all’età villanoviana, tra il IX e l’VIII secolo a.C.

5. La casa natale di Gabriele D’Annunzio, a Pescara. Tra i tanti itinerari che si possono percorrere in Abruzzo, potreste scegliere di raggiungere la casa-museo del sommo poeta per ripercorrerne le orme e respirarne l’atmosfera ottocentesca, tra arredi d’epoca, fotografie, documenti e ricordi.

6. Il Museo dei Gladiatori a Santa Maria Capua Vetere (CE). Inaugurato nel 2003, conserva all’interno gli elementi decoratovi dell’Anfiteatro Campano: imperdibile per chi ama l’archeologia!

7. Il Parco archeologico di Sibari, a Cassano Jonio (CS). Lungo l’asse stradale che congiunge Taranto e Reggio Calabria, trovate una vasta area archeologica che documenta la vita nell’Antica Roma: si possono ammirare i resti di una domus, del teatro, di un impianto termale e delle antiche botteghe.

In apertura opera di Giuliano Vangi, al Museo Tattile “Omero” di Ancona (foto tratta dalla pagina Facebook ufficiale)

Written by Corinna Garuffi

Trentun anni, laureata in Scienze della Comunicazione, lavora da anni nel sociale. Da sempre alla ricerca di notizie inerenti al mondo del volontariato e alle opportunità offerte dell’Unione Europea, è anche appassionata di fotografia, arte e cucina. Indossa per la prima volta le vesti di blogger.

carne rossa quante volte alla settimana, carne rossa quanto mangiarne, carne rossa cancerogena, carne rossa fa male, carne rossa cancro, carne rossa oms,

Carne rossa: come e quando mangiarla per evitare rischi

giallo bozzoli news indagini

Caso Bozzoli news, periti al lavoro in fonderia: si cerca tra i dati dei pc in azienda