in ,

Musei Italiani, la Galleria degli Uffizi di Firenze: le opere esposte in uno dei musei più conosciuti al mondo

E’ tra i musei più conosciuti al mondo e, solo nel 2015, ha ricevuto ben 1.972.146 visitatori. Di cosa parliamo? Della Galleria degli Uffizi di Firenze, uno tra i poli museali più antichi d’Italia e d’Europa: ecco le sue origini e le più belle opere esposte nella galleria fiorentina.

La Galleria degli Uffizi è una delle più antiche sorte in Europa con una concezione moderna di museo, ovvero uno spazio espositivo ordinato in modo sistematico ma, soprattutto, destinato al pubblico: il museo fiorentino ha aperto ufficialmente nel 1765 ma era già visitabile da circa due secoli prima. Sulla guida di Firenze del 1591scritta da Francesco Bocchi, infatti, si legge che la Galleria degli Uffizi era “fra le più sovrane bellezze… al Mondo” e che era “piena di statue antiche, di pitture nobilissime e di preziosissimi arnesi”. Le origini degli Uffizi risalgono però al 1560 quando, su richiesta di Cosimo I de’ Medici, Giorgio Vasari progetta un grande palazzo a due ali destinato ad ospitare gli uffici amministrativi e giudiziari (Uffizi) del ducato di Toscana: “sul fiume e quasi in aria” diceva Vasari della sua opera alla quale, nel 1565, venne aggiunta la galleria aerea che collega il palazzo degli Uffizi alla residenza medicea di Palazzo Pitti.

Il vero nucleo della Galleria degli Uffizi si deve però a Francesco I, figlio di Cosimo de’ Medici, che prima di allora aveva già allestito una piccola galleria d’arte all’interno del suo studiolo privato: nel 1581 trasforma quindi l’ultimo piano degli Uffizi in un luogo dove “passeggiare con pitture, statue e altre cose di pregio” e, successivamente, commissionerà a Bernardo Buontalenti il Teatro Mediceo che occuperà il primo e secondo piano attuali del museo. Il patrimonio artistico custodito ora nella Galleria degli Uffizi è incomparabile: quadri che vanno dall’epoca medievale a quella moderna e contemporanea, sculture antiche, miniature, arazzi e numerosi ritratti. Tante le opere imperdibili, già a partire dalle prime sale: tra queste le Maestà di Giotto, Cimabue e Duccio di Buoninsegna seguite dall’elegante Adorazione dei Magi di Gentile da Fabriano datata 1423 ma anche la Madonna col bambino e due angeli di Filippo Lippi. Imperdibile è sicuramente il celebre Ritratto dei Duchi di Urbino di Piero della Francesca: tra le opere che rendono famosa la Galleria degli Uffizi in tutto il mondo, degne di note sono sicuramente La Nascita di Venere e La Primavera di Sandro Botticelli ma anche il Tondo Doni di Michelangelo e la Venere di Urbino di Tiziano.

(Foto: Kuznetsov Alexey/Shutterstock)

lentiggini e capelli rossi, lentiggini bellezza, lentiggini belle o brutte, lentiggini come valorizzare,

Lentiggini: la bellezza unica di chi ha carnagione diafana e colori chiari

Yara Gambirasio Quarto Grado

Quarto Grado anticipazioni 15 gennaio 2016: Ashley Olsen e Yara Gambirasio