in ,

Musica, morta Sharon Jones: era malata da tempo

Venerdì 18 novembre Sharon Lafaye Jones, nata ad Augusta, nel South Carolina, il 4 maggio 1956 è morta dopo essersi sottoposta per anni a operazioni e invasivi trattamenti di chemioterapia. Aveva solamente 60 anni. La prima diagnosi del cancro arriva nel 2013, arriveranno due operazioni e ricoveri per tentare fino all’ultimo di far regredire la malattia; nonostante questo, Sharon Jones non ha lasciato mai la musica, aggrappandosi a essa come si fa con la vita: di più, ha usato la stessa potenza che distillava sul palco, quando portava dal vivo il suo sanguigno mix di soul funk, per contrastare il male che l’aveva colpita.

Sharon Lafaye Jones aveva addirittura deciso di farsi seguire dalle telecamere nel momento più difficile della sua carriera, per fermare sulla pellicola quella lotta: così nel 2015 esce il documentario Miss Sharon Jones!, diretto dal premio Oscar Barbara Kopple, resoconto intimo e gioioso dello spirito di una donna piena di energia, prima ancora che artista, ribattezzata non a caso la ‘James Brown al femminile’.

L’ultimo album di brani inediti con i Dap-Kings, Give the People What They Want, vede la luce nel 2014 e le vale l’unica nomination ai Grammy nella categoria Miglior R&B Album. Nel 2007, insieme ad Antony (ora ANOHNI), viene chiamata da Lou Reed come corista per la rivisitazione della sua opera-capolavoro, Berlin.

Il Segreto facebook

Replica Il Segreto 20 novembre 2016: ecco dove vedere la puntata

Roberto Bolle L’Arte della Danza Film, l’eccellenza italiana al cinema per tre giorni: ecco dove