in ,

Mutande rosse a Capodanno: perché si usano

Il colore rosso richiama energia pura, cuore, sangue, sentimenti, fuoco, fortuna… Dicono porti buona sorte, e di fortuna se ne ha sempre un gran bisogno, quindi, indossiamo le mutande rosse il 31 dicembre! Ecco perché si usa l’intimo di questo colore a Capodanno, secondo la tradizione, sia per donna che per uomo.

Ci sono tre regole fondamentali: 1) devi fartele regalare e non acquistarle tu (o perdono un po’ di significato); 2) il giorno dopo devi buttarle via o comunque non utilizzarle mai più; 3) è un rito, e una superstizione… conviene sempre tentare anche se non ci credi del tutto, anche se l’anno scorso, dopo averle indossate, non è successo nulla di così buono. Non si sa da quale paese derivi questa tradizione, alcuni ne derivano la provenienza dalla Cina, dove il rosso è il colore della buona sorte ed è usato in abbondanza anche durante le nozze. Altri dicono sia l’America ad averla tramandata. (Impensabile che qualcuno abbia le mutande di altro colore quella notte…)

Il business degli slip-boxer-completini intimi rossi, va alle stelle negli ultimi giorni dell’anno. Scritte, disegni, forme, taglie…di tutto e di più. Alcuni dicono che nel 31 a.C. fosse già in voga questa usanza. I romani indossavano qualcosa di rosso la notte del Capodanno romano, e ciò rappresentava salute, fertilità e potere. Quindi… facciamoci regalare un completino rosso e auguriamoci tutta la positività per l’anno nuovo. P.S. Baciamoci anche sotto il vischio e mangiamo lenticchie: meglio abbondare!

Photo Credit: ChaNaWit / Shutterstock

immigrazione 13 cadaveri su imbarcazione

Giornata Internazionale dei Migranti 2015: numeri e pregiudizi su cui riflettere

polgai bomba

Brescia: bomba rudimentale esplode davanti alla sede della Polizia