in ,

Mutuo casa: immobile alla banca dopo 18 rate non pagate

Solo qualche giorno fa, nel corso di una conferenza stampa alla Camera, il capogruppo Pd a Montecitorio Ettore Rosato e il relatore del provvedimento, Giovanni Sanga, hanno spiegato quali saranno le probabili modifiche al decreto relativo ai mutui sulla casa. L’Italia infatti deve adeguarsi ad una normativa europea del 2014 e ha tempo per farlo fino al 21 marzo 2016. Ma quali saranno i temi di questi decreto?

Al centro della discussione parlamentare ci sono infatti le nuove regole da seguire in caso di mancato pagamento delle rate del mutuo alla banca. Secondo il nuovo decreto infatti le rate che sarà possibile non pagare passerebbero da 7 a 18 e solo a quel punto la banca potrà chiedere il pignoramento del bene.

La vendita da parte della banca, successiva alla morosità, sarà possibile senza passare dall’asta giudiziaria solo nel caso in cui il cittadino abbia sottoscritto liberamente la clausola di inadempimento. La vendita dell’immobile da parte della banca obbligherà la stessa a cancellare il mutuo anche nel caso in cui il valore del bene venduto dovesse essere inferiore a quello del debito residuo non pagato dall’ex proprietario della casa. Sembrerebbe che nelle intenzioni del Pd ci sia la volontà di non rendere retroattivo il decreto e di predisporre come facoltativa la clausola di inadempimento. In tutto questo percorso inoltre il consumatore non dovrebbe essere lasciato solo: il Pd infatti vorrebbe introdurre  l’assistenza da parte di un esperto di fiducia per il consumatore.

Credit Foto: Africa Studio / Shutterstock

alessia marcuzzi isola dei famosi

Isola dei Famosi 2016 concorrenti e cast: Alessia Reato ritroverà il fidanzato dopo l’avventura?

Matteo Salvini a C'è Posta per te

C’è Posta per te, le sorelle Falò minacciano Matteo Salvini: “se non apri la busta non immagini quanti voti perdi!” (VIDEO)