in

Nadia Toffa Instagram: la lunga riflessione sul senso della vita

Nadia Toffa è ormai seguitissima su Instagram. E proprio tramite il suo profilo social Nadia informa i suoi fan dello sviluppo della sua malattia. Nadia però non si limita solo a parlare del suo stato di salute, ma a volte pubblica delle vere e proprie riflessioni sul senso della vita. Poche ore fa, infatti, Nadia ha scritto un lungo post sotto una sua foto riflettendo sui fraintendimenti con le persone a noi più o meno care. Fraintendimenti che la vita ci pone davanti e che noi dobbiamo imparare a superare e risolvere. La lunga riflessione è partita dalla frase di Massimo Troisi: «Sono responsabile di quello che dico, non di quello che capisci».

Leggi anche –> Nadia Toffa tumore: foto Instagram durante chemioterapia, sul volto tutta la sua sofferenza

La lunga riflessione di Nadia Toffa

Nadia Toffa si è svegliata a Taranto, dove vi si trovava per ricevere un premio, e ha deciso di pubblicare una sua foto sorridente con un lungo post. Nella didascalia della foto Nadia ha fatto una riflessione profonda partendo da una celebre frase di Massimo Troisi. La Toffa ha scritto: «Buongiorno amici cari stamattina mi sono svegliata qui a Taranto e ho letto per caso questa frase del grande Massimo Troisi “sono responsabile di quello che dico, non di quello che capisci”. Mi fa riflettere. 🤔I fraintendimenti spesso nascono proprio dal fatto che non ascoltiamo con attenzione. Fraintendimenti che a volte durano anni. Ho assistito a silenzi decennali per questo. Incredibile ma vero. Persone che si sono private dell’affetto anche di famigliari per così tanto tempo. Che peccato, cosa ci spinge a non fare il primo passo? La supponenza? Pensandoci bene magari siamo stati noi i primi ad esprimerci in modo non chiaro. Che dite? Illuminatemi. Buona giornata a tutti e un abbraccio fortissimo. #massimotroisi #fraintendimenti #buongiornocosì 💫». Una riflessione quella di Nadia che nasce sicuramente dalla sua condizione. Quando si sfiora da vicino la possibilità di morire si tende a voler ricucire ogni rapporto perchè i motivi delle liti diventano futili e passano in secondo piano. Le bellissime parole di Nadia hanno colpito i suoi follower che hanno risposto in tantissimi.

Perché Nadia Toffa si trovava a Taranto?

Nadia Toffa si trovava a Taranto per ricevere un premio. Nadia è diventata cittadina onoraria della città di Tarando. I motivi che hanno portato a questo premio sono stati due. Il primo perché Nadia è il simbolo della lotta contro il tumore e della speranza di potercela fare. Il secondo motivo riguarda il fatto che la Toffa ha dato supporto al reparto di pediatria oncologica dell’ospedale “Santissima Annunziata di Taranto”. Ha, infatti, dato il suo contributo pubblicizzando la maglia che porta la scritta, divenuta ormai celebre, «Ie Jesche Pacce Pe Te». Una bella soddisfazione per Nadia. La Toffa,infatti, può essere orgogliosa dell’affetto che le persone di ogni età provano nei suoi confronti. Un affetto sincero e profondo che gli dimostrano in ogni modo. Nadia non è sola in questa battaglia,che si spera possa vincere presto.

Leggi anche –> Nadia Toffa Instagram, dichiarazione a sorpresa: «Cenetta con il mio amore grande»

Sergio Assisi commosso a “Vieni da me”: «Ho perso mia madre anni fa, le ho fatto una promessa e l’ho mantenuta!»

Nairobi esplosione e spari, attentato all’hotel Dusit: almeno tre morti e decine di ostaggi