in ,

Napoli 20enne morta durante aborto, il grido di dolore della madre: “Chiedo giustizia”

La madre di Gabriella Cipolletti non si dà pace, vuole sapere la verità: cosa è successo martedì quando sua figlia è entrata in sala operatoria per sottoporsi ad una interruzione di gravidanza e da li è uscita cadavere? I medici del Cardarelli di Napoli durante i tragici ed interminabili momenti dell’intervento non l’avrebbero informata sulle condizioni della figlia: “Andavano avanti e indietro, vedevo che si agitavano, c’era uno strano trambusto ed ho iniziato a preoccuparmi, chiedevo cosa stesse succedendo ma nessuno mi dava spiegazioni”, ha detto in lacrime poco fa, durante la diretta di Pomeriggio 5.

Emilia Cimetti è disperata ma ferma nell’intento di avere giustizia: “Hanno ucciso la mia Gabri, lei era sana, devono dirmi perché è morta!”. Saranno gli accertamenti disposti dalla Procura sul corpo della giovane a chiarire le causa del decesso (pare avvenuto per una emorragia), intanto lei, parlando anche a nome del marito e dei figli, chiede giustizia e verità: “Non deve accadere mai più, doveva essere un intervento di routine e invece mia figlia è morta. Se nemmeno i medici sono riusciti a dirmi perché, come posso saperlo io?”.

“Mia figlia era sanissima” – ha ribadito – “lo scorso anno è stata operata di appendicite e non ha avuto nessun problema”. La donna ha poi ricostruito in lacrime il momento nel quale la giovane figlia le comunicò di essere incinta, e il doloroso percorso che le portò, entrambe, a decidere per l’aborto: “Gabriella aveva preso in gravidanza un farmaco per curare una micosi della pelle e quattro ginecologi che abbiamo consultato ci hanno detto che c’era il 50% di rischio di malformazioni del feto. Mia figlia ci aveva pensato a lungo poi mi disse che non se la sentiva per il rischio che correva il bambino e perché lei era molto giovane, e aveva paura di non essere in grado di accudirlo”.

enzo miccio moda

Enzo Miccio presenta il compagno: la commovente dichiarazione d’amore

Dove vedere Cesena Perugia

Serie B, da domani arriva il cartellino verde: primo test in Spezia – Bari