in

Napoli: agguato al figlio del boss, muore omonimo

Si chiamava Luigi Mele, aveva 34 anni, ma non era il figlio di Vincenzo Mele, l’ex reggente del clan camorristico del quartiere Pianura di Napoli che portava il suo nome, attualmente detenuto.

agguato a Luigi Mele figlio ex boss Vincenzo Mele ma muore omonimo

Contrariamente a quanto comunicato stamane dalla Polizia, verso le ore 10.00, l’uomo deceduto stamattina in ospedale a Napoli, non intratteneva alcun vincolo di parentela con l’ex boss, né con altri affiliati al clan Mele. Tuttavia gli investigatori ritengono che fosse anch’esso coinvolto negli ambienti malavitosi della camorra.

Questa la dinamica dei fatti. Sorpreso da una serie di colpi di pistola in un panificio, ieri, in tarda serata,  ha perso la vita a causa delle  gravi ferite riportate . Sei i colpi esplosi dai sicari. I primi tre sono andati a vuoto. Mele è riuscito a scappare e raggiungere la strada, rifugiandosi in un panificio. I sicari, però, lo hanno ripreso, ed hanno esploso altri tre colpi, ferendolo gravemente. Ricoverato al San Paolo di Napoli, si è spento nella notte alle 2.35 dopo un delicato intervento chirurgico.

Foto immagine evidenza: corrieredelgiorno.com

Shakira e Piquè genitori per la seconda volta

Shakira e Piquè, secondo bebè in arrivo: la coppia ne dà conferma ufficiale

torres al milan

Milan calciomercato news: Fernando Torres ultime notizie