in ,

Napoli, Cardito: rapinatore muore per un colpo partito da pistola di un Carabiniere

Una storia che potrebbe scatenare molte polemiche. E’ successa a Cardito, in provincia di Napoli. Un rapinatore è morto in seguito ad un proiettile che lo ha raggiunto alla schiena. Il colpo è partito dalla pistola d’ordinanza di un agente dei Carabinieri. La notizia arriva direttamente dall’Arma, ma le dinamiche sono ancora da chiarire. L’uomo si chiama Antonio Mannalà.

Pare che l’agente stesse inseguendo il rapinatore e gli aveva intimato di fermarsi e sdraiarsi faccia a terra, probabilmente perchè colto sul fatto. Mannalà, invece, sarebbe fuggito. A quel punto il carabiniere avrebbe iniziato a corrergli dietro e a quel punto il colpo sarebbe partito accidentalmente. Se, eventualmente (lo diciamo solo per ipotesi) le indagini dovessero dimostrare che l’agente dei carabinieri ha sparato volontariamente alla schiena del rapinatore, per lui sarebbero guai seri. Già ora, se venisse confermata la tesi dell’incidente, potrebbero esseri provvedimenti.

Falco conquista il pubblico francese

Mediaset serie tv, Falco: su Italia 1 la flic-story che ha incantato il pubblico francese

lavori studenti universitari

Disoccupazione giovanile al 43,7%, mai così alta