in ,

Napoli, droga e armi nascoste dietro l’altare di una cappella votiva

Un blitz dei carabinieri della stazione di Marianella ha permesso di scovare un nascondiglio di armi e droga all’interno di una piccola cappella votiva del quartiere Piscinola (Napoli). Nello specifico si parla di 2 kg di cocaina e una pistola calibro 38 special con 18 cartucce dello stesso calibro, trovati nella parte posteriore dell’altare.

La cocaina era già pronta alla vendita, divisa in 6 panetti da 350 grammi ciascuno, e contenuta in una busta da negozio: secondo le stime avrebbe fruttato un guadagno di 100mila Euro. Non è ancora chiaro a chi appartengano le armi e la droga, e sono in corso le indagini per individuare la riconducibilità del materiale.

Tuttavia è stato riscontrato, tra le dediche poste sulle panchine della cappella, il nome di Giuseppe Lo Russo (attualmente detenuto), figlio di Antonio, lo storico capo del clan dei “capitoni”, e fratello di Mario, in carcere dallo scorso settembre per spaccio di droga e associazione mafiosa. Si ritiene che quest’ultimo sia l’attuale boss del gruppo.

valeria marini gossip

Valeria Marini matrimonio annullato dalla Sacra Rota: “Ingannata davanti a Dio!”

Calciomercato Inter News

Pastore, l’idea di calciomercato della Roma di Sabatini