in ,

Napoli: latitante scovato nell’armadio, arrestato dai carabinieri

Si nascondeva nell’armadio di un’abitazione sita a Casoria, provincia di Napoli dove aveva trovato rifugio. Borse e valigie erano diventate il suo fortino, un nascondiglio inimmaginabile e segreto per sfuggire alla giustizia.

latitante Ignazio Piscitelli nascosto armadio scovato e arrestato carabinieri

Ignazio Piscitelli, 33 anni, latitante ricercato dalle autorità perché ritenuto un esponente di spicco del clan camorristico che porta il suo stesso nome, i “Piscitelli”, è stato arrestato oggi dai carabinieri che lo hanno scovato in un guardaroba dopo due mesi che erano sulle sue tracce. Le accuse nei suoi confronti sono di estorsione e rapina, con l’aggravante del metodo mafioso.

Insieme all’uomo sono finite in manette altre due persone, trovate nella casa dove si rifugiava al momento dell’arresto. Accusate di favoreggiamento sono sottoposte a fermo cautelare agli arresti domiciliari. Un altro, Piscitelli, Raffaele, detto ‘o cervinese, considerato dagli inquirenti il ras della droga nell’area di Maddaloni, era stato arrestato alla vigilia di natale, lo scorso 24 dicembre, dopo un periodo di latitanza durato 9 mesi.

progetto sartoria solidale Roma

Imprenditoria e migranti: a Roma il franchising è solidale con la sartoria Zyp

App telesoccorso a Milano

Lombardia: nasce ‘Where are u’, la prima app di telesoccorso