in ,

Napoli, malato di bronchite muore in ospedale: lasciato al gelo sotto finestra rotta

Scandalo in corsia nell’ospedale San Giovanni Bosco di Napoli, dove un ragazzo di 35anni, Ernesto Biancolino, sposato e padre di un bambino, ha perso la vita in circostanze alquanto misteriose. Biancolino era stato ricoverato la sera del 2 febbraio con una prognosi di 48 ore per influenza e un principio di bronchite. Ieri mattina il suo decesso, avvenuto per delle complicazioni ai polomoni già gravemente compromessi secondo i medici, ma non secondo i genitori del ragazzo.

Il padre di Ernesto, Vincenzo, dà infatti una versione dei fatti diametralmente opposta a quella del personale medico: suo figlio sarebbe morto perché ha passato la notte al gelo, in un angusto corridoio dell’ospedale. Ernesto sarebbe stato esposto a pioggia e vento che entravano da una finestra rotta vicina alla barella su cui era adagiato, coperta – come da foto – da alcuni cartoni. I familiari del ragazzo la mattina del 3 febbraio hanno chiesto l’intervento dei carabinieri perché il loro figlio fosse spostato da lì. Il trasferimento d’urgenza in rianimazione, però, è stato inutile: Ernesto ormai stava per morire. Sulla denuncia indagano gli agenti del commissariato San Carlo Arena.

funerali Elena Ceste

Elena Ceste, i funerali oggi a Govone: cerimonia privata, no alle telecamere

Pino Daniele è morto

Pino Daniele: “Si poteva salvare” se soccorso in tempo, la morte causata da un bypass occluso