in

Napoli: ragazzino agonizzante abbandonato davanti l’ospedale muore poco dopo

Napoli: mistero davanti l’ospedale di Giuliano, dove un ragazzino di 17enne è stato abbandonato agonizzante, per poi morire poco dopo, da qualcuno che lo ha lasciato in strada e si è allontanato in auto. Una dinamica dei fatti ancora poco chiara e tutta da ricostruire. Dalle prime indiscrezioni trapelate, pare che la vittima fosse di etnia rom e, secondo quanto riferito dai Carabinieri del comando provinciale di Napoli, sarebbe deceduta in seguito a una caduta. Il giovane è stato lasciato da un’auto davanti al pronto soccorso del locale ospedale, la vettura si è poi allontanata. I militari dell’Arma al momento non escludono alcuna ipotesi investigativa ma, sempre secondo le indiscrezioni ufficiose, pare che ipotizzino la caduta dall’alto durante un tentativo di rapina.

ragazzo morto davanti l'ospedale

Quando i sanitari del nosocomio si sono accorti della sua presenza davanti la porta di ingresso, lo hanno subito soccorso ma i tentativi di salvargli la vita sono stati tutti vani. Apprendiamo che la causa del decesso sarebbe un trauma da caduta. Da un primo esame cadaverico, infatti, il medico legale avrebbe riscontrato sul cranio del giovane una profonda ferita compatibile con una caduta.

L’autopsia, che sarà effettuata nell’obitorio del Secondo Policlinico di Napoli, consentirà di accertare le cause del decesso e la dinamica dei fatti. Secondo i carabinieri, che indagano sul fatto, il giovane – che risulta incensurato – stava forse tentando il furto in un’abitazione. Ad accreditare siffatta ipotesi il fatto che il ragazzino indossasse i guanti in lattice, presumibilmente per non lasciare impronte e sue tracce palmari. Dopo l’ipotetica caduta sarebbe stato caricato in auto e lasciato davanti al pronto soccorso da due persone che poi si sono allontanate velocemente.

Usa, giovane giornalista muore per H1N1 e meningite: l’addio dei colleghi a Bre Payton

Lavorare nel settore viaggi: tutte le nuove opportunità del 2019