in ,

Napoli – Torino, post partita: la verità di Quagliarella sull’esultanza

Il Napoli batte il Torino per 2-1 e la rete del momentaneo pareggio di Quagliarella è utile solo ad alimentare le polemiche intorno al suo conto. Una storia che va avanti da tempo: l’attaccante, oggi in forza al Torino, era il pupillo della tifoseria azzurra, ma dopo il trasferimento alla Juventus, acerrima nemica della squadra partenopea, e le sue dichiarazioni in presentazione, il rapporto con i supporters del Napoli è stato deteriorato. Ieri, dopo il gol, Quagliarella non ha esultato, anzi, si è scusato con la curva azzurra.

Il gesto però, non ha placato gli animi dei tifosi del Napoli, che hanno continuato a fischiare l’attaccante di Castellammare di Stabia fino alla fine della partita. Quagliarella poi ha spiegato la sua reazione dopo il gol: “Non solo per colpa mia i rapporti con la tifoseria azzurra si sono deteriorati e questa ostilità la percepisco ogni volta che ritorno a casa. E’ frutto di malintesi, di incomprensioni che un giorno verranno a galla, ma oggi il tema non è questo. Dopo una partita in cui il pubblico offendeva me e la mia famiglia io non ho chiesto assolutamente scusa, ci mancherebbe! Il mio gesto non è stato capito. Io voglio che tutto questo finisca.”

Scuse o no, il rapporto di Quagliarella con i tifosi del Napoli ormai è una piaga aperta da quando il calciatore ha vestito i colori bianconeri, ostili alla tifoseria azzurra. Forse un giorno, come affermato dall’attaccante, la verità salterà fuori e lui avrà modo di chiarire con i suoi ex tifosi.

parigi identificato uomo ucciso al commissariato

Parigi, chi è l’uomo armato ucciso oggi al commissariato

adele perde 30 kg

Gli album più venduti nel 2015: anno record per Adele