in ,

Napoli ultimissime, Lorenzo Insigne rapinato in centro: puntata una pistola in faccia

Ieri seria l’attaccante del Napoli Lorenzo Insigne è stato protagonista suo malgrado di un brutto episodio che potrebbe averlo scosso: mentre si trovava in macchina con la moglie ed alcuni amici è stato rapinato da due malviventi che sarebbero arrivati a puntare una pistola in faccia al giocatore dei partenopei per farsi consegnare soldi e oggetti di valore.

Insigne aveva cenato fuori con la moglie ed alcuni amici e si apprestava a tornare a casa; mentre si trovava in mezzo al traffico nel quartiere Vomero, due rapinatori a bordo di una motocicletta hanno seguito la macchina del giocatore del Napoli per poi affiancarla e intimare le persone all’interno dell’abitacolo a consegnare loro effetti personali e oggetti di valore.

Il tutto a 48 ore da Fiorentina-Napoli e in un momento in cui gli azzurri di Sarri sono in flessione dopo aver perso la vetta e dopo l’eliminazione in Europa League; a sorprendere e allo stesso tempo scioccare è il fatto che Insigne, acclamato dai tifosi, sia stato rapinato nella sua città. Non è la prima volta che i giocatori del  Napoli vengono rapinati in città: c’erano stati i casi di Behrami, Zuniga e Hamsik.

Roberta Bruzzone e Barbara d'Urso

C’è Posta per te: Roberta Bruzzone su Twitter commenta l’imitazione di Virginia Raffaele

Claudio Ranieri Premier League

Premier League Leicester, Ranieri su Mahrez: ‘Se pensa al Barcellona va in panchina’