in

Napolitano non si dimette: due gruppi di esperti per uscire dalla crisi

La soluzione della crisi politica italiana è saldamente stretta nelle mani di Giorgio Napolitano. Il Presidente della Repubblica smentisce che ipotizzava sue dimissioni anticipate per agevolare un’eventuale scioglimento delle camere e rilancia proponendo la sua strada alla soluzione della crisi. No ad elezioni, governo ad ogni costo.

Giorgio Napolitano

Alle 13 ha convocato i giornalisti nella stampa del Quirinale ed ha annunciato la volontà di restare al suo posto fino al termine del mandato. Subito dopo ha annunciato la sua strategia per uscire in tempi ragionevoli dall’impasse politica del dopo elezioni: due gruppi ristretti di esperti di “alto profilo istituzionale”. Dovranno lavorare alla costruzione di un programma che contenga proposte ed un percorso istituzionale condivisibili da una maggioranza certa in Parlamento.

Già nel tardo pomeriggio si sapranno i nomi: con tutta probabilità del gruppo faranno parte presidenti emeriti della Corte Costituzionale e altre personalità di alto livello istituzionale, oltre che esponenti vicini alla stessa Presidenza della Repubblica.

Seguici sul nostro canale Telegram

Serena Dandini torna in Rai con lo spettacolo sul Femminicidio

Download, Google domina su AppStore ma non su Google Play