in ,

NASA: la sonda Curiosity ha trovato acqua su Marte

Essa è inglobata nel sulo di Marte, nel terreno e nelle rocce che compongono il pianeta. La strumentazione utilizzata dalla sonda Curiosity ha riscaldato il suolo con i suoi laser analizzando poi i vapori prodotti.

Dalla polvere sezionata è stato rilevato il 2% di acqua. Non è tantissimo, ma abbastanza da presupporre di utilizzarla per una futura colonizzazione del pianeta. Gli scienziati ipotizzano che se si trova acqua nella polvere di Marte, probabilmente ce n’è anche nel sottosuolo. Comincia forse a delinearsi l’idea di poter utilizzare acqua locale per sostenere una futura base marziana.
acqua su marte


Laurie Leshin, che ha diretto lo studio, ha affermato che la polvere marziana è ovunque, spiegando sulla nota rivista Science che è una buona notizia per le esplorazioni umane, perché significa che è possibile estrarne abbastanza in qualsiasi luogo del pianeta scaldando la polvere che ricopre il pianeta e recuperando l’acqua così distillata dopo la sua evaporazione. Eì sempre più attendibile l’ipotesi che un tempo su Marte esisteva un’atmosfera simile a quella terrestre nella quale si dispiegava il ciclo dell’acqua.

Intanto Curiosity nella sua missione di esplorazione, cercherà in alcune zone, che gli scientiati ritengono di essere più umide, le tracce della vita sula pianeta. Le prossime perforazioni del suolo sono attese con ansia dagli scienziati, mai come ora Marte è sembrato un pianeta abitabile.

Seguici sul nostro canale Telegram

Trono Misto

Anticipazioni Uomini e Donne: le esterne del Trono Misto

Anticipazioni Centovetrine lunedì 30 settembre: Carol scopre il passato torbido di Leo