in ,

Nasce Supermarket per disoccupati: spesa gratis in cambio di ore di lavoro

Si chiama Portobello e nasce a Modena dalla collaborazione tra l’Associazione Servizi Volontariato Modena, i Servizi Sociali del Comune e oltre 30 partner appartenenti al mondo dell’associazionismo e dell’industria. Un progetto di sostegno ma anche volto a tutelare la dignità di quei persone senza un lavoro che, come spesso accade, non chiedono carità ma possibilità di lavorare. Questa forma di Emporio sociale ha delle regole ferree, infatti, prima di poter fruire di tali benefit si dovrà dimostrare, mediante documentazione, di versare in reale condizione di indigenza.

spesa disoccupati

Portobello e’ organizzato come un vero e proprio supermercato, con scaffali che ospitano i diversi prodotti offerti suddivisi per categorie ma non vi sono prezzi, bensì punti corrispondenti ad ogni prodotto; ciascun utente avrà a disposizione un determinato numero di punti mensile, da spendere come meglio crede. Non vi sono soltanto alimenti ma anche generi di prima necessità. A questo grande aiuto si affianca anche un servizio di supporto e ascolto per queste persone che vivono un forte disagio.

I fruitori del servizio sono invitati a impegnarsi, in base alle loro possibilità, in attività di volontariato tra gli scaffali, in magazzino, alla cassa. Ed è questo il punto fondamentale: salvare la dignità di coloro che hanno un piede nel baratro ma un altro ancora sulla terraferma. Non permettere loro di andare a fondo, in quanto una volta che sei affondato recuperarti sarà davvero difficile, fermare il declino quell’attimo prima in cui si arriva a pensare “tutto è perduto”. La dignità prima della carità.

Seguici sul nostro canale Telegram

IgNObel 2013, i premi più assurdi della scienza mondiale

Vannoni e il Metodo Stamina: la rabbia dopo la bocciatura del comitato