in

Naspi 2016 Inps: requisiti, durata, come calcolare l’assegno di disoccupazione

La Naspi è una prestazione economica erogata dall’Inps, che dall’1 maggio 2015 sostituisce l’assegno di disoccupazione ASpI (Assicurazione Sociale per l’Impiego). Si tratta di un’erogazione a domanda verso i lavoratori dipendenti che hanno perso il lavoro involontariamente. Ma quali sono i requisiti e la durata, e come calcolare l’assegno di disoccupazione per il 2016?

La Naspi 2016 spetta ad apprendisti, soci lavoratori di cooperative con rapporto di lavoro subordinato, personale artistico con rapporto di lavoro subordinato e ai dipendenti delle Pubbliche Amministrazioni. Di tale indennità di disoccupazione, invece, non possono beneficiare i dipendenti delle Pubbliche Amministrazioni (a tempo indeterminato, gli operai agricoli e gli extracomunitari per lavoro stagionale.

SEI ALLA RICERCA DI UN LAVORO? LEGGI LE ULTIME OFFERTE

I requisiti richiesti per poter usufruire della prestazione economica Naspi sono i seguenti:

  • Disoccupazione per propria volontà (dimissioni volontarie);
  • Requisito contributivo, cioè nei quattro anni prima della disoccupazione involontaria bisogna dimostrare almeno tredici settimane di contribuzione;
  • Requisito lavorativo, cioè il lavoratore deve avere almeno trenta giornate di effettivo lavoro negli ultimi dodici mesi.

La durata della Naspi, che ricordiamo verrà erogata dall’Inps su richiesta, varia a seconda della propria storia contributiva e potrà durare per un massimo di 24 mesi ed un minimo di 18 mesi. Per il calcolo dell’assegno di disoccupazione, si divide il totale delle retribuzioni imponibili dei quattro anni precedenti alla disoccupazione per il totale delle settimane di contribuzione ricevuta. Il risultato poi viene moltiplicato per 4,33.

NASPI E DIMISSIONI PER GIUSTA CAUSA: TUTTO QUELLO CHE C’É DA SAPERE

Se la Naspi 2016 fosse pari o minore all’importo di 1195 euro mensili – importo valevole nel 2015, ma soggetto a rivalutazione annuale -, l’erogazione sarà pari al 75% della retribuzione stessa. Se, invece, l’importo mensile fosse maggiore dei 1195 euro, verrà aggiunto un ulteriore 25% della differenza tra retribuzione mensile e importo. In ogni caso, l’importo massimo per la Naspi non può mai superare i 1300 euro. Va evidenziato anche il fatto che a decorrere dal quinto mese, l’importo Naspi verrà ridotto del 3% per ogni mese fino alla scadenze della prestazione.

COME RICHIEDERLA ONLINE?

Photo Credit: Andrey Popov/Shutterstock.com

 

 

Written by Giuseppe Cubello

Studente all'Università Magna Graecia di Catanzaro. Innamorato dello sport. Sogno di diventare presto giornalista pubblicista.

Real Madrid Copa del Rey squalifica

Finale Champions League 2016: novità, probabile formazione e ultimissime del Real Madrid

pluripregiudicato freddato in strada a napoli

New York, sparatoria durante un concerto hip-hop: un morto e 3 feriti