in

Naspi 2016 Inps: requisiti e durata, novità per gli stagionali e non solo

Anche nel 2016 sarà possibile richiedere la Naspi, il sussidio di disoccupazione riservato a quanti abbiano perso il lavoro in modo involontario (esclusi gli assunti a tempo indeterminato dalle pubbliche amministrazioni e gli operai agricoli sia a tempo determinato che a tempo indeterminato): per poterla richiedere, è necessario rispondere ai requisiti già illustrati da Urban Lavoro negli scorsi mesi.

Secondo quanto disposto dal decreto legislativo 148/2015, la durata massima della Naspi è pari a 24 mesi e resterà invariata anche dopo il 2016; per richiederla è necessario inoltrare la domanda online all’Inps entro 68 giorni dalla cessazione del rapporto di lavoro.

Tuttavia è importante sapere che gli ultimi decreti attuativi della riforma del lavoro – contenuti nella circolare Inps n. 194 del 27/11/2015 – hanno introdotto una serie di importanti novità per alcune categorie, tra cui i lavoratori stagionali impiegati nel settore turistico e negli stabilimenti termali: nel caso in cui lo stato di disoccupazione si sia verificato entro il 31 dicembre 2015 e la durata della Naspi non superi i sei mesi, “nel calcolo della stessa dovranno essere considerati anche i periodi contributivi che hanno già dato luogo ad erogazione delle indennità di disoccupazione ordinaria con requisiti ridotti e di Mini Aspi 2012 fruite nel quadriennio di osservazione”.

Novità in vista anche per i lavoratori domestici: l’art.5 del D.Lgs. n.22 del 2015 ha introdotto il requisito delle 30 giornate di lavoro effettivo nei dodici mesi che precedono la cessazione involontaria del rapporto di lavoro (perché una settimana sia considerata interamente lavorata, bisognerà che siano state retribuite almeno 24 ore di lavoro).

Per le modifiche riguardanti i lavoratori a domicilio, lavoratori con periodi di lavoro all’estero, lavoratori interessati da neutralizzazione e i lavoratori agricoli, invitiamo a leggere la circolare nel dettaglio.

 

Written by Corinna Garuffi

Trentun anni, laureata in Scienze della Comunicazione, lavora da anni nel sociale. Da sempre alla ricerca di notizie inerenti al mondo del volontariato e alle opportunità offerte dell’Unione Europea, è anche appassionata di fotografia, arte e cucina. Indossa per la prima volta le vesti di blogger.

riforma pensioni 2016 Ape social, pensione anticipata, precoci

Riforma pensioni 2016 ultime novità: pensioni anticipate e di vecchiaia, requisiti per andare in pensione nel 2016

pink is good 2015, pink is good milano, tumore al seno, tumore al seno sintomi, tumore al seno prevenzione, tumore al seno si guarisce, tumore al seno come riconoscerlo, tumore al seno fiocco rosa,

Le donne di Pink is Good, intervista a Michela: “Per parlare ai miei figli, dovevo ritrovare il mio equilibrio”