in

Naspi, arriva la nuova indennità di disoccupazione: ecco i requisiti e le novità

Addio all’Aspi: la nuova indennità di disoccupazione si chiama Naspi e rivoluzionerà il mondo del lavoro estendendo il sussidio anche a chi finora non aveva le carte in regola per beneficiarne.

nuova indennità disoccupazione Naspi 2014

È La Repubblica a riportare le parole di Filippo Taddei, responsabile Economia e lavoro del Pd, secondo il quale nuovo assegno potrà essere erogato anche a chi ha alle spalle una carriera lavorativa “discontinua”, con prestazioni di lavoro inferiori all’anno: la nuova Aspi riguarderà lavoratori atipici o con contratti di collaborazione che abbiano versato almeno tre mesi di contribuzione nell’ultimo anno di lavoro.

I requisiti, quindi, saranno meno stringenti rispetto a quelli richiesti finora dalla mini Aspi (tredici settimane di contribuzione negli ultimi dodici mesi) o dall’Aspi (contributi versati da almeno due anni). Il lavoratore, inoltre, dovrebbe continuare a godere di un sussidio – di cui ancora non sono state rese note le modalità – anche nel caso in cui non dovesse trovare lavoro nei due anni successivi alla richiesta della Naspi.

Mentre si discute sugli strumenti finanziari che dovranno essere adottati per adottare la nuova misura già dal 2015, è stata resa nota l’intenzione di sospendere la cassa integrazione in deroga a partire dal 2016 e l’indennità di mobilità dal 2017: misure che da sole dovrebbero garantire l’entrata di quattro miliardi e mezzo di euro nelle casse dello Stato, a cui si dovrebbero aggiungere i soldi promessi dal governo.

dettagli matrimonio michelle hunziker tomaso trussardi

Michelle Hunziker incinta: segreto sul sesso del bambino, svelati invece i dettagli sulle nozze

viola news

Fiorentina news: Cuadrado il rinnovo è vicino