in

Nato offerte di lavoro in Italia, stipendi da 7500 euro: ecco le posizioni aperte

La Nato assume personale anche in Italia, sia all’interno del proprio staff che presso le proprie Agenzie e Comandi, ossia il NATO Defence College, che ha una sede a Roma, l’Allied Joint Force Command di Napoli e l’Undersea Research Centre di La Spezia. Al momento, ad esempio, è alla ricerca di varie figure da inserire presso le proprie sedi in Campania, Lazio e Liguria. Gli interessati alle offerte di lavoro nella North Atlantic Treaty Organization in Italia possono valutare le posizioni aperte in questo periodo. Ma quali sono e quanto si guadagna? Ecco tutto quello che c’è da sapere.

Leggi anche: Tutte le offerte di lavoro con UrbanPost

Nato offerte di lavoro in Italia: ecco le posizioni aperte

Ecco tutte le posizioni aperte dalla Nato in Italia e le relative offerte di lavoro:

  • DEPUTY DEPARTMENT HEAD ENGINEERING (Senior Technical Manager) – La Spezia
    La risorsa sarà assunta presso il Centro per la ricerca e la sperimentazione marittima (CMRE), con una retribuzione pari a circa 7.500 Euro al mese. I candidati ideali sono laureati in Ingegneria, Informatica o altre materie tecnico scientifiche e hanno pluriennale esperienza. Possiedono adeguate competenze e conoscenze tecniche, e conoscono la lingua inglese. Le candidature sono aperte anche a candidati privi di laurea.
  • SENIOR TECHNICIAN (Core Enterprise Services) – Napoli
    I candidati selezionati saranno assunti con una retribuzione mensile di circa 3.600 o 7.000 Euro, a seconda del ruolo. La ricerca è rivolta a laureati in Ingegneria delle Telecomunicazioni, Elettronica o Elettrica, o a candidati con formazione equivalente. Devono avere 5 anni di esperienza correlata ed essere disponibili a viaggiare per lavoro sia in Italia che all’estero.

  • SENIOR SERVICE MANAGER – Napoli
    Lo stipendio per questa posizione è di oltre 6.500 Euro mensili. Per candidarsi occorre aver conseguito una laurea o altra formazione con adeguata esperienza professionale. Occorre possedere la certificazione ITILv3 e, preferibilmente, anche i certificati PRINCE 2 e ITIL v3 Service Operation. Inoltre, è necessario aver maturato 5 anni di esperienza minima, conoscere bene la lingua inglese ed essere disposti a viaggiare a livello internazionale.

 

giuseppe conte sondaggi

Giuseppe Conte compagna, la ‘suocera’ del Presidente del Consiglio? La conoscono gli amanti dei film di Tinto Brass: ecco perché

Assegni nucleo familiare Inps 2018: come richiederli? Ecco requisiti, tabelle e tutte le info utili