in ,

Nazionale italiana, Conte addio? Montella e Capello tra le alternative

Mentre l’Italia è ancora impegnata a preparare l’ultimo match valido per le qualificazioni a Euro 2016 pur avendo già in tasca il pass, le voci sull’addio di Antonio Conte si intensificano di minuto in minuto. L’attuale ct della Nazionale italiana infatti, sembrerebbe intenzionato a fare ritorno su una panchina di club perché come già detto da lui stesso, la quotidianità del campo è cosa fondamentale, soprattutto per un tecnico ancora “fresco”, nonostante già i tanti successi. Tra le alternative all’ex allenatore della Juventus ci sarebbero Vincenzo Montella e Capello.

Lele Oriali è l’uomo chiamato a convincere Conte a proseguire la sua avventura con la Nazionale, perché la FIGC farebbe di tutto pur di riuscire a convincerlo a rimanere. Ovviamente però, i nomi per una sua possibile successione cominciano a circolare. Come già detto, Montella e Fabio Capello sembrano due tra i principali candidati ma occhio anche a Luciano Spalletti e ad un clamoroso ritorno di Roberto Donadoni.

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NEWS SULLA SERIE A 2015-2016.

Staccato dal gruppo c’è il solito e sempre attuale Carletto Ancelotti. Secondo notizie apprese dal Corriere dello Sport, il tecnico ex Real Madrid avrebbe risposto così al suo possibile approdo in Nazionale:  “Non è un problema di soldi, la panchina dell’Italia è un posto appetibile per me ma solo tra qualche anno. Ora vorrei tornare in Premier League, fare un’altra esperienza lì per me sarebbe l’ideale”. Allontanata la Nazionale, ma allontanati anche i club dello stivale, che pregustavano già l’idea di poterlo convincere a siedere sulla propria panchina.

Per il momento sono soltanto nomi, la priorità per l’Italia continua a portare il nome di Antonio Conte, ma la sua volontà sarà decisiva per il futuro della Nazionale.

caso ceste ultime news roberta bruzzone

Elena Ceste processo: indiscrezioni darebbero possibile assoluzione marito

eventi expo 12 ottobre

Milano Expo 2015: programma eventi di lunedì 12 ottobre