in ,

Nazismo, strage Sant’Anna di Stazzema: la Germania riapre le indagini

La corte federale di Karlsruhe ha annullato la sentenza della Procura di Stoccarda, che stabilì di chiudere le indagini in merito alla strage nazista avvenuta il 12 agosto 1944, a Sant’Anna di Strazzema (Lucca), in cui i nazisti trucidarono 560 persone, di cui 116 tra donne e bambini.

Per quell’eccidio l’Italia condannò all’ergastolo il comandante delle SS, Gerhard Sommer, insieme ad altri 9 ufficiali tedeschi. La procura di Stoccarda, però, stabilì di non procedere contro l’imputato, reputando indimostrabile l’eccidio, definito normale “azione di guerra”. Ed ora, la svolta. Quella sentenza potrebbe essere rivista, in quanto la Germania potrebbe riaprire le indagini. Sommer è ancora in vita, abita ad Amburgo, nonostante l’Italia abbia chiesto più volte la sua estradizione.

Monroe film

Marilyn Monroe, Rai1: il film in occasione della ricorrenza della sua morte

Bruma alla Juve

Calciomercato news: trattative in corso di martedì 5 agosto