in

Nba 2k16, classifica e risultati: Golden State a un passo dal sogno, battuti gli Spurs

Beh, ne mancano sempre di meno ma la Nba 2k16 sta per volgere al termine: una partita soltanto per Golden State Warriors affinché si possa battere il record di Chicago Bulls. Nella notte, però, il successo maturato sul parquet degli Spurs ha consentito quantomeno di raggiungerlo: 72 vittorie, 9 sconfitte, recita questo il tabellino di questa fantastica regular season. Il risultato di 92-86 ha visto protagonista il solito Steph Curry, capace di mettere a segno ben 37 punti contro i 24 di Aldridge. Gli Spurs, così, hanno perso nello spazio di sette giorni due volte contro i Warriors.

Splendida notte per Kobe Bryant: siamo alla fine di una carriera fantastica e il numero 24 dei Lakers sta regalando gli ultimi sprazzi di fantasia e spettacolo su un parquet. Questa volta, in casa degli Houston Rockets, ne ha messi ben 35 a segno contro un James Harden che, però, non è rimasto a guardare 40 punti per lui e vittoria per i padroni di casa arrivata con il risultato di 130-110. Successo fondamentale, in chiave playoff, per gli Indiana Peacers che, battendo Brooklyn, hanno consolidato l’ottava posizione: 129-105 il punteggio finale con un super Myles Turner, autore di ben 28 punti. Grande vittoria esterna anche per i Miami Heats contro gli Orlando Magic: 118-96 punteggio con Luol Deng autore di ben 20 punti messi a referto; sconfitta, invece, per Carmelo Anthony e i suoi New York contro Toronto e il solito DeRozan.

Dagli altri campi grande vittoria per gli Utah Jazz contro Denver: il risultato finale ha visto trionfare gli ospiti per 100-84 con un buon Hayward, protagonista con 20 punti messi a referto; sconfitta per Philadelphia contro i Milwaukee Bucks (109-108) mentre i Clippers hanno ottenuto una vittoria importante contro Dallas, grazie a un ottimo Crawford, protagonista nel risultato finale di 98-91.

Roma – Bologna 2016: ora diretta tv, streaming gratis Serie A

5 cose da sapere prima di lasciare il tuo lavoro

Mettersi in proprio, le 5 cose da sapere prima di lasciare il tuo lavoro