in

Nba risultati e highlights della notte: LeBron James senza rivali, Leonard trascinatore mentre Gasol stende Harden

Belle partite quelle andate in scena nella notte Nba tra giorno 5 e 6 marzo. Da segnalare, anzitutto, la vittoria dei Cleveland al cospetto dei Boston Celtics: davanti al proprio pubblico, LeBron James e compagni non hanno disatteso le aspettative rifilando ben 120 punti agli avversari di turno grazie ai 28 punti messi a referto dal numero 23, conditi da 8 assist con cui hanno reso vani i tentativi di Isaiah Thomas e resto del team fermi solamente a 103 punti. Per i Cavaliers è la quarantaquattresima vittoria della stagione mentre i Celtics continuano il loro periodo altalenante facendo registrare il ventiseiesimo ko stagionale.

Carmelo Anthony trascina i New York Knicks al successo battendo, non senza poche difficoltà, i Detroit Pistons con il finale di 102-89: il leader dei padroni di casa ha conquistato il tabellone del migliore in campo grazie ai 24 punti, 10 rimbalzi e 6 assist con cui ha contribuito, in modo decisivo, alla ventiseiesima vittoria stagionale del proprio team. Ottima prova esterna per gli Indiana Pellicans sul parquet di Washington: successo di misura, 100-99, maturato negli istanti finali del quarto periodo dopo un avvio favorevole ai padroni di casa. Da registrare l’ottima gara disputata da Paul George, autore di 38 punti, al cospetto di John Wall capace di andare a segno per un totale di 25 punti. Vittoria esterna anche per gli Utah Jazz che tornano a sorridere dopo la sconfitta della scorsa giornata: sul parquet dei New Orleans, i Jazz hanno raccolto la ventinovesima vittoria della stagione con il tondo risultato di 106-94.

Tra le rivelazioni dell’anno c’è senza dubbio Karl Anthony Towns: il giovane di Minnesota si è confermato anche questa notte mettendo a referto ben 28 punti, accompagnati dai 7 rimbalzi e 10 assist di Rubio, grazie a cui i Bucks hanno superato Brooklyn per 132-118. Pau Gasol e i suoi Chicago Bulls, sul parquet di casa, hanno giocato un brutto scherzetto al malcapitato James Harden: il leader dei Rockets, nonostante i 36 punti messi a referto, si è dovuto arrendere al gioco di squadra dei Chicago capaci di imporsi con il finale di 108-100 e soprattutto grazie ai 28 canestri e 17 rimbalzi dell’iberico Gasol. Kawhi Leonard, invece, continua a trascinare i San Antonio Spurs: i ragazzi di coach Popovich tra le mura amiche non conoscono sconfitta e confermano il trend positivo anche contro Belinelli e compagni. Sacramento, nonostante la buona prova di Cousins autore di 31 punti e 9 rimbalzi, si è dovuto arrendere a Leonard con 25 canestri e 13 rimbalzi offensivi per un finale di partita che ha visto trionfare, per la cinquantatreesima volta stagionale, gli Spurs con il risultato di 104-94. Chiudiamo con la sconfitta interna dei Clippers contro Atlanta: 107-97 il finale per gli ospiti con Jeff Tague protagonista grazie ai suoi 22 punti e 7 assist.

Tutto Puo Succedere facebook 5 marzo

Programmi Tv stasera, 6 Marzo 2016: Tutto può succedere e Le Iene Show

star wars rogue one spin off

Star Wars Episodio VIII, Mark Hamill: “Luke Skywalker gay? Ecco come stanno le cose” [VIDEO]