in

Nba risultati e highlights della notte: volevano sedere Curry? Ecco la risposta del campione di Golden State [VIDEO]

Nei giorni scorsi circolava voce di un possibile riposo forzato per Steph Curry a causa delle ultime scarse prestazioni. Bene, il campionissimo di Golden State, nella notte americana di Nba, ha deciso di rispondere a modo suo a queste critiche un po’ troppo avventate stendendo, come solo lui sa fare, i Los Angeles Clippers: risultato finale di 114-98 con Curry protagonista assoluto grazie ai suoi 33 punti e 5 assist. Per i Warriors si tratta della sessantaquattresima vittoria stagionale su settantuno partite disputate. Altra regola da imparare dopo quella relativa a Curry: Spurs in casa significa successo. San Antonio fa trentasei tra le mura amiche battendo agevolmente i rivali di Miami: risultato finale in favore della squadra di coach Popovich di 112-88 con il solito Kawhi Leonard sugli scudi con 32 punti messi a referto.

E LeBron James? È stata anche per lui una grandissima notte nella sfida personale contro l’ellenico più forte della Nba, ovvero Antekounmpo. Il numero ventitré di Cleveland si è messo in mostra realizzando ben 26 punti e 8 assist vincenti nel successo interno contro Milwaukee: risultato finale di 113-104 per i Cavaliers nonostante la buonissima prova fornita da Antekounmpo con 24 punti e 6 assist. Non è andata bene, invece, a James Harden come spesso accaduto in questa stagione: il leader degli Houston Rockets, infatti, nonostante abbia conquistato la palma di migliore in campo con 26 punti e 10 assist, non è riuscito a portare al successo il proprio team contro gli Utah Jazz; ad avere la meglio la squadra ospite con il punteggio di 89-87 grazie all’ottima prova di Hayward autore di 22 punti e 5 assist.

Grande vittoria per i New York Knicks sul parquet dei Chicago Bulls: la compagine newyorkese ha trovato la ventinovesima vittoria stagionale grazie alla buona prova fornita da Kristaps Porzingis autore di 29 punti sui 115 totali messi a segno dall’intero team. Dall’altra parte, invece, non sono bastati i 35 punti e 6 rimbalzi di Mirotic in favore dei Chicago Bulls, fermi solo a 107 punti. Vittoria esterna anche per Atlanta contro Washington: 122-101 il risultato finale e quarantaduesima vittoria stagionale per Schroder e compagni con ventitré punti e otto rimbalzi messi a segno mentre dall’altra parte non una grandissima serata per Wall. Male Toronto sul parquet di Boston: la compagine canadese è stata sconfitta per 91-79 nonostante il solito DeRozan (21 punti); successo casalingo per Detroit contro Orlando Magic: 118-102 per i Pistons grazie a un magnifico Drummond con 30 punti e 14 rimbalzi. Solita prova spaziale di Karl Anthony Towns con la casacca dei Minnesota: vittoria contro Belinelli e Sacramento per 113-104 grazie ai 26 punti di Towns, laureatosi migliore in campo. Successo di misura, invece, per Gallinari e i Denver Nuggets contro l’ultima della classe, Philadelphia: il successo numero trenta è arrivato sulla sirena con il punteggio di 104-103 con Mudiay sugli scudi, autore di 27 punti e 11 rimbalzi. E ancora, grande vittoria per i Phoenix contro i Lakers: 109-107 in favore dei padroni di casa con Booker protagonista di 28 punti mentre altro successo stagionale per Damian Lillard con la casacca dei Portland al cospetto di Dallas per 109-103.

Voli low cost per New York a partire da 398 euro a/r: ecco con chi e da quando

Praga, dal Museo Kafka alla casa dello scrittore: luoghi letterari da non perdere