in

‘Ndrangheta a Crotone, operazione Malapianta: 35 arresti, nomi e dettagli

Oggi mercoledì 29 maggio 2019 è stata portata a termine un’operazione della Guardia di Finanza, su mandato della Direzione distrettuale antimafia di Catanzaro, contro le cosche di ‘ndrangheta attive nelle province di Crotone e Reggio Calabria. Associazione mafiosa, traffico di droga, estorsioni: sono questi alcuni dei reati contestati alle 35 persone finite in manette, accusate di far parte di un sodalizio mafioso con ramificazioni in diverse zone d’Italia.

Guardia di Finanza Rapporto Evasione 2012

Dopo l’operazione di ieri che in Lombardia ha fatto luce su due omicidi perpetrati dalla ‘ndrangheta di Cirò Marina nell’ambito di una faida interna, il nuovo colpo alle cosche del capoluogo in una provincia, quella di Crotone, ad alta densità mafiosa. L’inchiesta, coordinata dal procuratore capo di Catanzaro Nicola Gratteri, ha portato anche ad un sequestro milionario di beni, riconducibili ai membri del sodalizio criminale oggetto di indagine.

Nicola Gratteri Expo 2015 e Mafia

‘Ndrangheta a Crotone, operazione Malapianta: primi dettagli

Tutti i dettagli dell’operazione saranno resi noti alle 11 nel corso di una conferenza stampa presso il comando provinciale della Guardia di  Finanza di Catanzaro, alla presenza di Gratteri, del procuratore aggiunto di Catanzaro Vincenzo Luberto e degli investigatori. Al momento è trapelato che gli arresti riguardano un’articolazione criminale ben più ampia della cosca di riferimento, la Grande Aracri, egemone da sempre proprio tra Cutro e Crotone: una vera alleanza tra cosche crotonesi e reggine, nel nome degli affari illeciti. In particolare, l’indagine sarebbe partita dalla ‘ndrina Mannolo, attiva soprattutto a San Leonardo di Cutro

I nomi degli arrestati

Questi i nomi dei destinatari di Ordinanza di custodi cautelare comunicati dalla Procura:

Antonio Barbaro, 57 anni, di Careri (Rc);
Domenico Basile, 59 anni, di Gazzo (Pd);
Antonio Bevilacqua, 25 anni anni, di Crotone;
Domenico Bevilacqua, 51 anni, di Crotone;
Leonardo Bevilacqua, 36 anni, di Crotone;
Alessandro Caputo, 27 anni, di San Giovanni in Fiore;
Giacinto Castagnino, 29 anni; di Petilia Policastro;
Antonio Caterisano, 51 anni, di Cutro;
Mario Cutrì, 39 anni, di Careri (Rc);
Francesco Falcone, 62 anni, di Cutro;
Pasquale Gentile, 50 anni, di Cutro;
Francesco Lobello, 60 anni, di Albi (Cz);
Armando Manetta, 30 anni, di Crotone;
Cosimo Manetta, 54 anni, di Crotone;
Alfonso Mannolo, 80 anni, di San Leonardo di Cutro;
Daniela Mannolo, 38 anni, di San Leonardo di Cutro;
Dante Mannolo, 51 anni, di Cropani;
Giuseppe Mannolo, 26 anni, di Crotone;
Mario Mannolo, 60 anni, di Cutro;
Remo Mannolo, 47 anni, di Cutro;
Vincenzo Antonio Mazzeo, 75 anni, di Mileto (Rc);
Antonio Mercurio, 52 anni, di Botricello;
Elio Passalacqua, 48 anni, di Crotone;
Francesco Passalacqua, 36 anni, di Cutro;
Leonardo Passalacqua, 45 anni, di Crotone;
Luigi Pignanelli, 30 anni, di Cutro;
Alessandro Perini, 35 anni, di Crotone;
Nicola Perri, 65 anni, di Isola Capo Rizzuto;
Antonio Procopio, 32 anni, di Catanzaro;
Gregorio Procopio, 57 anni di Botricello;
Luigi Raso, 61 anni, di Isola Capo Rizzuto;
Domenico Ribecco, 54 anni, di Cutro;
Pietruccia Scerbo, 44 anni, di Cutro;
Fiore Zoffreo, 52 anni, di Cutro;
Leonardo Zoffreo, 49 anni, di Cutro.

Una fortissima capacità di controllo del territorio

Gli inquirenti rilevano che la locale di San Leonardo avesse una fortissima capacità di controllo e monitoraggio del territorio per censire ”presenze sospette” di veicoli e/o soggetti appartenenti alle forze dell’ordine, ottenendo informazioni sulle operazioni di polizia imminenti attraverso una oscura rete di fonti e connivenze. Tra le principali attività della ”locale di ‘ndrangheta di San Leonardo di Cutro” il traffico di stupefacenti, e l’asservimento dei villaggi turistici del litorale ionico fra Crotone e Catanzaro. (ultimo aggiornamento 15:46)

Written by Andrea Monaci

48 anni, fondatore e direttore editoriale di Urbanpost.it, ha iniziato la sua carriera con la cronaca locale, ma negli ultimi 20 anni si è occupato principalmente di lavoro, criminalità organizzata e politica. Ha scritto tra gli altri per il "Lavoro e Carriere" e "Il Secolo XIX". Quando non lavora le sue passioni sono la musica rock, i cani, le vecchie auto e la buona cucina.

Roma, bimba di due anni soffocata da una caramella: donati gli organi della piccola

Fabio Colloricchio, sesso senza censura all’Isola dei Famosi spagnola: il video fa il giro del web