in

Negozi chiusi la domenica legge 2018: cosa prevede? Ecco tutte le info utili e cosa cambierebbe

In commissione attività produttive è stato incardinata la proposta di legge, a prima firma della leghista Barbara Saltamartini, che disciplina gli orari degli esercizi e limita le aperture nei giorni festivi alle sole domeniche del mese di dicembre oltre ad altre quattro domeniche o festività durante l’anno. Il disegno di legge, composto di due soli articoli, di fatto abroga i due articoli che hanno liberalizzato le aperture dei negozi e in particolare l’articolo 31 del cosiddetto “Salva Italia” varato dal governo Monti, che aveva introdotto su questo fronte la massima autonomia da parte degli esercizi. La norma attualmente in vigore prevede infatti che “le attività commerciali (..) e somministrazione di alimenti e bevande sono svolte senza il rispetto di orari di apertura e di chiusura, dell’obbligo della chiusura domenicale e festiva, nonché quello della mezza giornata di chiusura infrasettimanale dell’esercizio”.

negozi chiusi nei festivi legge

Negozi chiusi la domenica e festivi, cosa prevede la legge del Governo Conte?

Il nuovo testo reintroduce la chiusura domenicale obbligatoria e affida a comuni e regioni il compito di determinare il nuovo quadro delle regole, fissando un massimo di circa otto aperture straordinarie. “Le regioni, d’intesa con gli enti locali – spiega il ddl – adottano un piano per la regolazione degli orari di apertura e di chiusura degli esercizi commerciali di cui al comma 1 che prevede l’obbligo della chiusura domenicale e festiva dell’esercizio”. “Nel piano adottato ai sensi del comma 4 – si aggiunge – sono individuati i giorni e le zone del territorio nei quali gli esercenti possono derogare all’obbligo di chiusura domenicale e festiva. Tali giorni comprendono le domeniche del mese di dicembre, nonché ulteriori quattro domeniche o festività nel corso degli altri mesi dell’anno.arese shopping center, arese shopping center lista negozi, arese shopping center negozi, il centro arese negozi, arese centro commerciale negozi, negozi per la casa,

Negozi chiusi la domenica: scontro Codacons vs Confcommercio

Sulle idee gettate nella mischia si esprime molto negativamente il Codacons: “Se il Governo vuole uccidere il commercio in Italia, l’iter avviato è sicuramente quello giusto – spiega in una nota il presidente Carlo Rienzi – Una fetta consistente di negozi riesce a sopravvivere proprio grazie agli acquisti che i consumatori fanno nei giorni di festa, quando cioè le famiglie sono libere di uscire e girare per le vie dello shopping e i centri commerciali. Vietare le aperture domenicali e nei giorni festivi si tradurrebbe in una condanna a morte per migliaia e migliaia di piccoli esercizi, in un momento storico in cui i consumi sono già al palo”. Di diverso avviso la Confesercenti, che parla di “soddisfazione” per la presentazione della proposta di legge della Lega: “Era tempo di dare un segnale a migliaia di italiani, imprenditori e lavoratori, che aspettano un intervento correttivo sulla deregulation totale oggi in vigore”.

Centrodestra Forza Italia, Silvio Berlusconi: “Partito unico? Mai detto”

Findomestic offerte di lavoro 2018: assunzioni aperte, ecco posizioni ricercate, come candidarsi e requisiti