in

Nel Castello di Fontanellato Festa della Donna 2014 tra arte e gusto

Ancora in cerca di idee per la Festa della Donna? La splendida cornice del Castello di Fontanellato in provincia di Parma è pronta a farvi vivere un evento speciale all’insegna dell’arte e del gusto.

Fontanellato Festa della donna pinacoteca

Si comincia alle 20:30 con la visita guidata in Rocca Sanvitale accompagnata dall’animazione che farà viaggiare i partecipanti tra famose opere pittoriche, dal Rinascimento all’arte moderna, cercando di carpire i segreti delle donne che sono state fonte di ispirazione di quesgli stessi dipinti.

“Assaggi d’Arte: quadri parlanti” (ArTaste: Talking Paints) è il titolo dell’evento dedicato ai “quadri parlanti”, i cui particolari prenderanno vita sotto gli occhi delle presenti, permettendo loro di conoscere da vicino le Muse di celebri artisti e ascoltare storie e vicende che le hanno viste protagoniste. A fare da guida d’eccezione nella visita al castello sarà un giovane Parmigianino, che nel 1524 dipinse proprio qui la mirabile Saletta di Diana e Atteone.

Si continua con una cena-degustazione in pinacoteca dedicata alla Festa della Donna.

L´evento, organizzato da A.t.i. SocioCulturale Onlus, Coop. Parmigianino, CoopCulture e Ge.S.In, è a prenotazione obbligatoria (0521.829055; iat@fontanellato.org o rocca@fontanellato.org). Costo 30 euro.

Fontanellato, che è uno dei più belli borghi d’Italia, nonché città d’arte e di cultura, si trova a metà strada tra Parma e Fidenza ed è facilmente raggiungibile con l’autostrada del sole A1 (MI-BO) a otto chilometri dal’uscita Parma Ovest.

(fonte: ufficiostampamaffini@libero.it; fonte dell’immagine grande: Wikipedia)

 

Written by Corinna Garuffi

Trentun anni, laureata in Scienze della Comunicazione, lavora da anni nel sociale. Da sempre alla ricerca di notizie inerenti al mondo del volontariato e alle opportunità offerte dell’Unione Europea, è anche appassionata di fotografia, arte e cucina. Indossa per la prima volta le vesti di blogger.

Ballarò con Giovanni Floris

Aspettando Ballarò Speciale Governi Renzi: 24 febbraio preceduto dalla diretta dal Senato

Nicola Gratteri Expo 2015 e Mafia

Nicola Gratteri ministro? Ecco perché secondo noi è meglio che non lo sia diventato