in , ,

Nelson Mandela frasi celebri a 98 anni dalla sua nascita

98 anni fa nel piccolo villaggio di Mvezo, in Sudafrica, sulle rive del fiume Mbashe, nasceva Nelson Mandela, un uomo che avrebbe illuminato il cammino alla popolazione nera di tutto il mondo. La lotta per libertà e contro le ingiustizie sono, sin da subito, i capisaldi della vita di Nelson Mandela. Verso i 30 anni, quando l’apartheid cominciava a irrigidirsi e i neri vivono in condizioni sempre più abbiette, Madiba salì alla ribalta. Nel dicembre del 56′ viene arrestato insieme ad alcuni suoi compagni durante una manifestazione, per poi venire assolto alcuni anni dopo. Il periodo più difficile nella vita di Mandela comincia quando diviene il comandante del Umkhonte We Sizwe (“Lancia della Nazione”) che prova a superare l’apartheid tramite la lotta armata.

Viene arrestato nel 1962, con l’accusa di viaggi illegali all’estero e incremento allo sciopero. Proprio durante i 27 anni di prigionia nel carcere di Robben Island, Mandela ebbe modo di leggere molti testi e di mettere su carta i propri valori e le proprie idee, dalle quali abbiamo selezionato alcune frasi celebri del Premio Nobel per la Pace 1993 e presidente del Sudafrica dal 1994 al 1999.

“Nessuno nasce odiando i propri simili. L’uomo impara ad odiare, e se può imparare ad odiare, può anche imparare ad amare, perché l’amore, per il cuore umano, è più naturale dell’odio.

La libertà è una sola: le catene imposte a uno di noi, pesano sulle spalle di tutti.”

Un combattente per la libertà impara la dura lezione che è l’oppressore a definire la natura dello scontro, e all’oppresso talvolta non resta altra scelta se non usare metodi che rispecchiano quelli dell’oppressore. Ad un certo punto, si può solo rispondere al fuoco col fuoco.”

Essere liberi non significa soltanto sbarazzarsi delle proprie catene, ma vivere in un mondo che rispetta e valorizza la libertà degli altri.”

Quando la proverbiale mancanza di elasticità del burocrate si combina con la meschinità del razzismo, il risultato può far vacillare la mente.”

Il perdono libera l’anima, rimuove la paura. E’ per questo motivo che il perdono è un’arma così potente.”

L’istruzione è l’arma più potente per riuscire a cambiare il mondo.”

Se potessi ricominciare da capo, farei esattamente lo stesso. E così farebbe ogni uomo che ha l’ambizione di sentirsi tale.”

La pace non è un sogno: può diventare realtà. Ma per custodirla bisogna essere capaci di sognare.”

Cherry Season anticipazioni, le trame dal 18 al 22 luglio 2016

massimo bossetti motivazioni sentenza appello

Caso Yara, Bossetti: il giallo del trasferimento segreto al carcere di Lecce, ira avvocato Salvagni