in ,

Neonata morta a Catania, celebrati i funerali: la madre tiene la bara sulle gambe, l’arcivescovo in lacrime

Nella chiesa di San Vito a Mascalucia in provincia di Catania si sono celebrati i funerali della piccola Nicole, la neonata morta sull’ambulanza dopo avere chiesto invano il ricovero in una delle unità intensive neonatale del catanese. Il rito funebre è stato officiato dall’arcivescovo di Catania, Salvatore Gristina, insieme a lui il parroco di San Vito, don Paolo Malatesta.

Nella chiesa stracolma la mamma di Nicole, Tania, al centro della navata ha tenuto sulla gambe la piccola bara bianca su una coperta rosa, accanto a lei il marito. Durante la messa i cine operatori e i cronisti hanno rispettato la volontà della famiglia che ha chiesto di non girare video o scattare fotografie. Nella commozione generale alla fine dell’omelia l’arcivescovo di Catania Salvatore Gristina, è scoppiato in lacrime.

L’arcivescovo ha sottolineato: “Siamo con voi, quanto e’ accaduto è doverosamente esaminato dalle autorità per fornire risposte alle domande che l’accaduto suscita. Accompagniamo la loro attività con una preghiera“. Ha poi aggiunto: “I bambini che non hanno ancora ricevuto il battesimo Dio li affida con fiducia all’amore misericordioso di Gesù”. L’arcivescovo ha ribadito che i genitori di Nicole non si dovranno sentire soli: “Noi siamo qui per confortarvi e incoraggiarvi con la certezza che Dio è con voi” e poi ha concluso fino ad arrivare alle lacrime: “Nicole non ha potuto ricevere tanti segni di affetto da parte vostra, non vi ha potuto sorridere, ma Nicole ha detto a Gesù di starvi vicino“.

Nata e cresciuta in Sicilia. Studi classici e giuridici, lettrice appassionata di poesie e letteratura. Convinta sostenitrice che esiste una seconda possibilità in ogni campo anche per l'Italia.

ricette dolci detto fatto

Ricette dolci Detto Fatto: la torta Saint Honoré

praticare attività fisica

La chiave dell’antinvecchiamento