in ,

Neonato morto nella tazza del water: ritrovamento shock a Milano

I soccorritori del 118 si sono trovati davanti agli occhi una scena raccapricciante quando sono giunti in un’abitazione di una palazzina popolare della zona Corvetto a Milano, allertati per delle complicazioni sopraggiunte durante un parto in casa: il corpicino di un neonato, riverso a testa in giù nella tazza del water.

La donna che lo aveva appena partorito, una rumena di 43 anni, era seduta a tavola con il compagno, i loro tre figli e la sorella, che aveva fatto la telefonata al 118 dicendo “Venite, la madre non sta bene”, senza però fare alcun riferimento alle condizioni del piccolo. A niente sono valsi i tentativi dei sanitari di rianimarlo, inutili il massaggio cardiaco, l’iniezione di adrenalina e anche la disperata la corsa all’ospedale Fatebenefratelli. La famiglia era intenta a cenare e non ha accettato di liberare il tavolo, quindi i medici si sono visti costretti ad usare il piano della lavatrice per dare i primi soccorsi alla povera creatura.

L’episodio sarebbe accaduto la sera di martedì 28 luglio, ma solo oggi ne è stata data notizia. Sulla sconvolgente vicenda è stata aperta un’inchiesta a carico di ignoti. L’esame autoptico sul neonato servirà a chiarire se il piccolo sia morto per annegamento dopo essere stato partorito nel water o cos’altro. La madre ha tuttavia dichiarato che è nato vivo al settimo mese di gravidanza.

Calciomercato Fiorentina News

Calciomercato Fiorentina News: Borini duello con la Lazio e rispunta Ljajic

Hair tapestry capelli 2015 tendenze

Capelli 2015 tendenze: hair tapestry l’ultimo trend dell’estate, ecco di cosa si tratta