in

Nestlè in Grecia: “Nessuna proposta di riduzione dei salari”

Nestlé smentisce le notizie di stampa, riprese anche da Urbanpost, relative alla presunta intenzione di Nestlé Hellas di procedere alla riduzione dei salari dei lavoratori part-time impiegati dall’azienda in Grecia. Ecco il testo integrale della lettera a firma di Manuela Kron, Direttore Corporate Affairs del Gruppo Nestlé in Italia.

“Gentilissimi,
sono Manuela Kron, Direttore Corporate Affairs del Gruppo Nestlé in Italia. Vi contatto in merito alla notizia pubblicata a proposito dell’incontro avvenuto, ormai un mese fa, fra il Ministro dello Sviluppo greco, Kostis Chatzidakis, e alcuni rappresentanti delle principali aziende internazionali attive in Grecia, fra cui anche il collega Raymond Franke di Nestlé Hellas.

Tengo a precisare che i fatti si sono svolti in maniera ben diversa da quanto riportato nel vostro articolo: ho verificato personalmente con i colleghi greci e ho accertato che nessun rappresentante del Gruppo ha mai avanzato o appoggiato una proposta di riduzione dei salari per i lavoratori part-time, né ha mai richiesto di ridurre il tempo per informare i dipendenti in caso di licenziamento. Lo stesso Ministro Chatzidakis e i colleghi greci hanno immediatamente e pubblicamente smentito sui media che nel corso dell’incontro siano emerse proposte di questo tipo, sottolineando come invece la riunione sia stata organizzata con il chiaro intento di contribuire a migliorare il tessuto economico del Paese.

A riprova, cito solo uno degli articoli pubblicato su To Vima, uno dei quotidiani più importanti in Grecia e che può verificare direttamente al seguente link.

Il nostro Gruppo è presente in Grecia dal 1899: è una nostra precisa scelta strategica rimanere in questo Paese e continuare ad investire attraverso i siti produttivi con cui vi operiamo e la creazione di occupazione. Ad oggi, infatti, Nestlé è attiva in Grecia con quattro stabilimenti, impiega in modo stabile oltre 1.000 dipendenti e, nonostante le difficili condizioni economiche e finanziare in cui versa il Paese, non ha mai attuato alcuna riduzione a livello salariale o occupazionale.

Inoltre, nel 2012 Nestlé Hellas ha portato a compimento i propri piani di investimento per un totale di 9 mln di euro, mentre per il 2013 sta già implementando un piano che prevede investimenti per 8 mln di euro da destinare alla sincronizzazione degli stabilimenti e alla realizzazione di nuovi prodotti.
A fronte dei numeri sopra citati, voglio ribadire l’impegno da parte di Nestlé nei confronti del mercato greco e la volontà di dare il proprio contributo attraverso il lavoro svolto ogni giorno e le iniziative a carattere sociale di cui è promotrice.

In conclusione, ci dispiace constatare come la notizia dell’incontro sia stata ripresa in maniera scorretta, senza fare le opportune verifiche o quanto meno chiedere una posizione all’azienda. Rimango a disposizione per ulteriori chiarimenti o informazioni, anche nel caso in cui in futuro vogliate nuovamente parlare di noi.

Written by Andrea Monaci

49 anni, è direttore editoriale di Urbanpost.it fin dalla sua fondazione nel 2012. Ha iniziato la sua carriera nel 1996, si è occupato principalmente di lavoro, criminalità organizzata e politica. Ha scritto per "Il Secolo XIX", "Lavoro e Carriere", "La Voce dei Laghi", "La Cronaca di Varese".

classifica fimi

Anticipazioni Amici 2013, Moreno rifiuta il duetto con i Modà: “Io sono un rapper”

paolo-sorrentino-la-grande-bellezza

Un Cast Straordinario per La Grande Bellezza Ultima Fatica di Paolo Sorrentino