in

Netturbini volontari a Torino: così i rifugiati ringraziano la città

Netturbini volontari nel Comune di Torino in accordo con Amiat: per un periodo di tre mesi, infatti, 27 profughi puliranno le strade della città. Un modo, per questi rifugiati, di ringraziare per l’accoglienza ricevuta. In prevalenza nigeriani e pachistani, terranno puliti parchi, strade, giardini e marciapiedi.

Le attività di questi 27 netturbini volontari saranno a titolo totalmente gratuito, e avranno un’organizzazione basata su moduli della durata di 12 settimane ciascuno. Ogni modulo avrà 20 persone a disposizione, che dovranno impegnarsi nel lavoro di pulizie per sei ore ogni sabato mattina. I profughi andranno ad affiancare i dipendenti dell’azienda e puliranno strade, marciapiedi, giardini e parchi pubblici.

Elide Tisi, vicesindaco del Comune di Torino ha dichiarato: “L’iniziativa consente, ai richiedenti asilo o titolari di protezione internazionale, di dare qualcosa in cambio del sostegno ricevuto per essere aiutati a costruire un percorso di vita lontano dal Paese che sono stati costretti a lasciare. L’accordo con Amiat evidenzia inoltre l’importanza del lavoro svolto in rete dalla Città di Torino con soggetti diversi, tra cui figurano le aziende partecipate, e condotto in una logica non di assistenzialismo, ma di responsabilità“.

I primi netturbini volontari hanno cominciato proprio ieri al giardino ai piedi del Monte dei Cappuccini. In un secondo momento, il sindaco Fassino e il vicesindaco Elide Tisi li hanno raggiunti per augurare loro un in bocca al lupo per il lavoro che sarebbero andati a svolgere. “È una forma di restituzione, su base volontaria, per l’accoglienza che Torino ha dato loro. Il fatto che ci siano azioni di restituzione come questa aiuta a favorire l’accettazione dell’accoglienza da parte della popolazione” ha dichiarato il sindaco Fassino.

Photo Credit: Laszlo66/Shutterstock.com

Milano ragazzo investito metropolitana

Milano, ragazzo investito dalla metro: barcollava sulla banchina, poi la caduta sui binari

iPhone 7 Apple Watch 2 news

Dopo iPhone SE, iPhone 8 o iPhone 7? Uscita prevista nel 2017 con caratteristiche e processore reinventati