in

Nevo melanocitico congenito, per i medici non c’è speranza: ecco come risponde 23 anni dopo

Yullianna Yussef, almeno a prima vista, sembra una ragazza normalissima ma nasconde un grande segreto: 23 anni fa, alla sua nascita, i medici hanno diagnosticato un nevo melanocitico esteso su tutto il corpo non garantendogli alcuna possibilità di vita. Quella bambina, oramai donna, ha deciso di farsi portavoce di tutti quelli che nascono con lo stesso problema.

Il corpo coperto in buona parte da nei enormi che, nella parte del torace e dell’addome, arrivano a coprire quasi tutta la pelle: è questa la condizione in cui è nata Yullianna Yussef, 23enne nata ad Odessa da madre ucraina e padre libanese. Alla sua nascita, a causa di questa grave condizione cutanea, i medici non avevano dato nessuna speranza di vita alla piccola che, invece, ha combattuto per diventare la donna che è ora: Yullianna oggi è una 23enne bellissima che, nonostante questa grave forma di nevo melanocitico congenito, non ha paura ad essere se stessa e mostrare fiera il suo corpo “imperfetto”.

Yullianna, infatti, grazie ad Instagram sta diventando una vera e propria regina dei social: la 23enne condivide costantemente foto che la ritraggono come a dimostrare che ce l’ha fatta, nonostante i bulli che la chiamavano “giraffa” o “dalmata”. In alcuni scatti, infine, si fa portavoce di tutti coloro che, presentando la stessa patologia, tendono a nascondersi.

Quarto Grado facebook 29 gennaio

Quarto Grado in tv: quando torna il programma di Siria Magri

Calciomercato Inter Criscito

Ultime notizie calciomercato Napoli: Criscito pronto a ridursi l’ingaggio