in ,

News USA, Mississippi: bimba di tre anni sfregiata dai cani cacciata dal fast food

Il Mississippi, stato nel sud est degli Stati Uniti, è una terra bellissima, ricca di storia e tradizioni. Ma è pur sempre un luogo del pianeta terra. E sulla terra viviamo noi uomini. Quindi è normale aspettarsi che anche nel Mississippi ci sia qualche… diciamo così: insensibile. La vicenda è da scuotere la testa per la frustrazione.

cane

A Jeckson una bimba di tre anni entra in un fast food della catena KFC. La piccola sta uscendo da una lunga convalescenza dopo che alcuni cani pitbull l’hanno aggredita e sfigurata. Il suo visino è pieno di cicatrici e ha una benda rosa sull’occhio. Ipocrisie a parte, gli altri avventori del locale la guardano. Umanamente comprensibile, non credete?

Però gli addetti del ristorante si avvicinano alla bambina e ai genitori. Invitano a portare fuori la piccola perchè – parole loro – “spaventa i clienti”. La bimba si chiama Victoria Wilcher e papà e mamma hanno denunciato tutto via facebook e non solo. I dirigenti di KFC sono alla ricerca dei responsabili dell’insensibile gesto.

Uno scatto di dignità: concorso fotografico nazionale sul tema della donna

Mario Balotelli

Mondiali 2014, Mario Balotelli decisivo: “Dedico la vittoria alla mia futura moglie”