in

Nibali attaccato duro da Cipollini: “A Rio poteva vincere l’oro per 100 mila dollari”

Quando Mario Cipollini apre la bocca non escono mai parole banali. Sono destinate a far discutere, e molto, le parole dell’ex velocista rilasciate in un’intervista all’Equipe. Il principale bersaglio delle critiche di Cipollini stavolta è Vincenzo Nibali colpevole, secondo il Re Leone, di non aver cercato l’accordo con Sergio Henao durante gli ultimi chilometri della prova in linea. “Per 100 mila dollari un corridore come Henao avrebbe accettato l’accordo e si sarebbe occupato di Majka, facendo vincere Nibali. Sai quanto avrebbero influito 100 mila dollari, dopo quanto avrebbe guadagnato in seguito all’oro olimpico.” 

Non si sarebbe trattato di comprare la vittoria, ma soltanto l’accordo con Henao. Nibali ha invece scelto la strategia peggiore – ha proseguito Cipollini – ha preferito provare a staccare i compagni di fuga (Majka ed Henao n.d.r) nel tratto di discesa peggiore, in cui la strada era ripida, scivolosa e si correva in mezzo agli alberi. In questo modo è stato fatto il gioco di Van Avermaet, che è stato bravo a gestire il vantaggio e a mettersi l’oro al collo.”

Parole che potrebbero far scoppiare l’ennesimo caso nel mondo del ciclismo. Un mondo sempre più offuscato dalle vicende di doping e dagli accordi sottobanco, di cui non si era mai parlato così apertamente. Due sono i casi, però, che ritornano alla mente uno a Zolder nel 2002, quando l’Italia fu accusata di aver comprato una collaborazione, in occasione della vittoria iridata proprio di Cipollini e al Giro d’Italia 2006 quando Gilberto Simoni accusò Ivan Basso di avergli chiesto del denaro per lasciargli vincere la tappa dell’Aprica. Una vicenda su cui la Federazione Italiana Ciclismo dovrà fare i propri approfondimenti, ma dalla quale, ancora una volta, la fama di sportivo leale e onesto si affianca al nome di Vincenzo Nibali.

Seguici sul nostro canale Telegram

valanga hotel rigopiano il volo

Gianluca Ginoble fidanzata: ecco la verità sul cantante de Il Volo

SIRACUSA BAMBINO SPARA AL FRATELLO

Siracusa anziano bruciato vivo dal branco: Giuseppe Scarso lotta tra la vita e la morte