in

Nichi Vendola felice per la sentenza annuncia: «Ora Tobia è davvero mio figlio!»

«Tobia è sempre stato mio figlio, ma il tribunale di Roma mi ha riconosciuto l’adottabilità e quindi da ora in poi porterà anche il mio cognome», così Nichi Vendola, ex governatore pugliese, ha raccontato entusiasta a “Chi”, il settimanale diretto da Alfonso Signorini, la decisione che rende effettiva la paternità di quel bambino troppo importante per lui.

leggi anche l’articolo —> Maria Teresa Ruta in lacrime rivela: «Fui aggredita in una stradina! Mi hanno strappato i lobi delle orecchie»

Tre anni fa Nichi Vendola scelse di avere un figlio insieme al suo partner Ed Testa mediante la gestazione per altri in California. «Per me e il mio compagno è innanzitutto una grande gioia. Poi, certo, è anche una battaglia vinta. Le polemiche sono state frutto di ignoranza, di superficialità, di volgarità. Viviamo nell’epoca degli odiatori seriali. Che cosa diremo a Tobia quando sarà grande? In realtà lui conosce sia la donna che ci ha donato l’ovulo sia la donna che lo ha portato in grembo. Ci scambiamo foto, video e telefonate. Mio figlio saprà tutta la verità su come è venuto al mondo», afferma raggiante e sereno il politico italiano, che lo scorso 26 agosto ha compiuto 60 anni.

leggi anche l’articolo —> Alena Seredova cambia casa e rivela tutta la verità sulla fine della storia con Gigi Buffon

L’ex governatore della Puglia oggi è tornato a condurre una vita normale dopo l’infarto che lo ha colpito qualche tempo fa, Nichi Vendola si dice fortunato ad essere ancora qua e di aver fatto tesoro di quella brutta esperienza. Nella stessa intervista a “Chi” l’uomo ha affermato: «In un soffio la morte può invadere la tua casa. Per fortuna posso raccontarlo! Da questo episodio ho imparato a darmi tempo, a non correre, a governare con più saggezza le mie emozioni. Tobia? Pensava fossi in viaggio, ma si è spaventato ugualmente e quando sono tornato a casa dall’ospedale non smetteva più di baciarmi. Ma lui è sempre stato la mia priorità a prescindere da questo».

Maria Teresa Ruta in lacrime: «Fui aggredita in una stradina! Mi hanno strappato i lobi delle orecchie»

massimo bossetti cassazione intervista avvocato bocciolini

Massimo Bossetti, fan minacciano l’avvocato Bocciolini: lo sfogo del noto penalista