in

Nick Luciani, ex leader de “I Cugini di Campagna”, rivela: «La vita agiata è solo un ricordo!»

«Anima mia, torna a casa tua, ti aspetterò, dovessi odiare queste mura!», quante volte avete cantato o sentito intonare questo motivo? Un tormentone del 1974 che ha segnato la consacrazione de I Cugini di campagna, storico gruppo scritturato dalla Pull di Bruno Zambrini e Gianni Meccia, composto attualmente da Ivano Michetti, Silvano Michetti, Tiziano Leonardi e Daniel Colangeli. A caratterizzare la band romana era stata però senza ombra di dubbio la voce di Nick Luciani, ex leader appunto dei Cugini di Campagna. 

Dopo l’enorme successo conquistato con il gruppo musicale negli anni ’80, Nick Luciani aveva deciso di intraprendere la carriera da solista che, però, non è stata altrettanto fortunata. Da qualche tempo a questa parte, il cantante ha dovuto modificare il suo modus vivendi: «La vita agiata di un tempo è solo un ricordo. È come se ogni giorno mi trovassi ad affrontare una strada in salita, visto che in questi ultimi anni ho lavorato poco!», ha confessato Nick Luciani in un’intervista al settimanale “Nuovo”. Nella stessa il cantante ha dichiarato: «lo, mia moglie Vanessa e mia figlia Karen abbiamo dovuto rivedere il nostro stile di vita. Un tempo potevo concedermi vetture di lusso e spesso giravo con l’autista. Oggi, invece, ho dovuto riscoprire i mezzi pubblici e mi muovo perlopiù in autobus, in treno oppure in bicicletta. Mi do da fare e mi occupo io della spesa. Adesso vado al mercato o nei discount, dove riesco a trovare cibo a un prezzo molto più accessibile. E sono diventato un uomo di casa!». Insomma, un’esistenza completamente ribaltata quella di Nick Luciani, a cui è toccato un destino simile ad altri artisti italiani finiti nel dimenticatoio.

Quando i riflettori del mondo dello spettacolo si spengono sta all’uomo, più che all’artista rimboccarsi le maniche. Nick Luciani comunque continua a sognare e a sperare in un futuro migliore. È accesa in lui, ancora, la speranza di tornare in televisione: «Sia Flavio Montrucchio nel 2012 sia Dario Bandiera nel 2017 mi hanno imitato ed è arrivato il momento per far conoscere al pubblico il nuovo Nick Luciani!». Poi, sempre a “Nuovo”, il cantante ha lanciato un appello: «Mi piacerebbe cantare un rap in falsetto con Fabio Rovazzi!». Chissà che il giovane rapper non dia una nuova opportunità a Luciani.

 

 

Replica X Factor 2018 puntata 1 novembre: come vedere il video integrale

Tale e Quale Show anticipazioni puntata 2 novembre 2018: al via il ‘Torneo dei Campioni’