in ,

Nicole morta a Catania, a Domenica Live parlano i genitori: “I medici ci hanno sempre rassicurato”

Per la prima volta dalla tragedia che li ha colpiti, i genitori di Nicole, la bimba morta a Catania, parlano davanti alle telecamere. Ospiti di Barbara D’Urso a Domenica Live, Tania e Andrea, raccontano il loro dramma, assurto a tragico emblema della malasanità in Italia. La coppia ha ricostruito, minuto per minuto, quelle ore di panico e disperazione seguite alla nascita della loro bambina, deceduta in circostanze che a tutt’oggi non sono chiare e per le quali è stata aperta un’indagine.

“Mia figlia non l’ho mai toccata, nemmeno sfiorata. Appena è nata capivo che qualcosa non andasse, chiedevo spiegazioni e i medici mi rassicuravano”, ha detto, segnata dal dolore, la giovane madre. “La bambina è stata normalizzata”, così avrebbero più volte ripetuto i medici ai due genitori spaventati e ignari di ciò che stava succedendo in quella sala parto.

“Io fremevo aspettando che la mia bambina nascesse … e poi dalla gioia in poche ore siamo passati alla disperazione.” – ha detto il padre di Nicole – “Ma è possibile che in questo Paese non esista un sistema informatico che in casi di emergenza consenta di sapere in tempo reale qual è il posto più vicino per un ricovero d’urgenza in ospedale?!”.

La D’Urso ha fatto sentire l‘audio delle telefonate intercorse tra i medici della clinica Gibiino in cui è nata la bimba e il personale medico degli ospedali di Catania che hanno negato un posto letto per la neonata. Collegata con lo studio anche Beatrice Lorenzin, ministro della Salute, la quale ha promesso ai giovani genitori il suo massimo impegno affinché venga fatta chiarezza sulla vicenda.

il volo

Il Volo, Ignazio Boschetto ha perso 35 kg in un anno e mezzo: ecco il suo segreto

Giornata nazionale del B&B 2015

B&B Day: il 7 marzo 2015 dormi gratis in tutta Italia prenotando solo una notte in più