in

Nicotera: trovano il figlio agonizzante in casa, morto poco dopo

Calabria, inquietante fatto ieri sera 9 settembre: un ragazzino di 15 anni è deceduto nella notte a Marina di Nicotera, in provincia di Vibo Valentia. Le circostanze dei fatti sono alquanto misteriose e ancora tutte da chiarire: la Procura di Vibo ha disposto l’autopsia per accertare le cause di morte del giovane. A trovare il ragazzo in fin di vita i suoi genitori, che una volta fatto rientro in casa hann chiesto l’immediato intervento dei sanitari del 118 e della Guardia Medica. A niente però sono valsi i loro disperati tentativi di rianimarlo.

AMBULANZA SOCCORSI

Con l’arrivo dei carabinieri e i primi sopralluoghi nella scena del ritrovamento, la prima ipotesi formulata dai militari è che il ragazzo fosse deceduto a causa di una congestione, provocata da una bibita fredda. Accanto al corpo, infatti, sono state ritrovate una bottiglia d’acqua e una bibita; tuttavia dopo un primo esame cadaverico il medico legale avrebbe ritenuto poco plausibile siffatta ipotesi. Si attende dunque maggiore chiarezza dall’esito dell’esame autoptico.

roma donna uccisa dal figlio

Potrebbe interessarti anche: Omicidio Daniela Roveri news: le indagini si allargano fuori dalla Lombardia

Da quanto si apprende, il ragazzino lavorava all’interno di un villaggio turistico. Lo hanno trovato privo di sensi, in bagno, i suoi familiari, che insospettiti dal fatto che non rispondesse da ore al cellulare gli fosse successo qualcosa di brutto. La salma è stata posta sotto sequestro e i carabinieri hanno avviato le indagini per risalire alle esatte cause del decesso.

 

Beppe fiorello ne L'Oro di Scampia

Tutto il mondo è paese fiction Rai: sospesa? Ecco cosa succede

Portogallo – Italia probabili formazioni: Balotelli? Va in tribuna!