in ,

Niscemi, “No Muos”: nuova protesta degli attivisti

A Niscemi, in provincia di Caltanissetta, presso la stazione satellitare della Marina militare statunitense, ieri ha avuto luogo l’ennesima protesta degli attivisti “No Muos”. Sette persone, tra cui anche donne, si sono infatti arrampicati su tre antenne del sistema di telecomunicazioni satellitare della base militare, in segno di protesta e dissenso contro i satelliti che minacciano la salute umana e l’ecosistema.

La zona è stata presidiata dalla polizia, ma i protestanti sono fermamente decisi a rimanere ad oltranza sulle antenne: essi chiedono lo smantellamento della base militare americana, ritenuta potenzialmente nociva per la salute a causa delle emissioni elettromagnetiche delle parabole. Il loro gesto arriva alla vigilia della manifestazione nazionale di protesta indetta per domani 9 agosto, con un corteo che raggiungerà la base militare in contrada Ulmo.

Calciomercato Juventus news, per Manolas in trattative con l’Olympiakos

Strage familiare a Fiumicino

Sparatoria a Fiumicino: uomo uccide moglie e figlio, poi tenta suicidio