in

Noemi Durini arrestato l’amico 50enne Fausto Nicolì: terribile accusa nei suoi confronti

Caso Noemi Durini: Fausto Nicolì arrestato per spaccio di droga. Il 50enne meccanico era già noto alle forze dell’ordine e alla opinione pubblica in quanto coinvolto nell’inchiesta sul delitto della 15enne di Specchia, massacrata e sepolta viva dall’allora fidanzatino 17enne, Lucio Marzo, condannato anche in Appello a 18 anni e 8 mesi. Fu proprio il killer reo confesso a chiamare in causa Nicolì accusandolo dell’efferato omicidio. Indagato come atto dovuto, l’uomo venne poi prosciolto in quanto risultato estraneo ai fatti.

omicidio noemi durini

Noemi Durini arrestato l’amico Fusto Nicolì: nascondeva addosso 1 kg di marijuana

Come reso noto dalla redazione online di Quarto Grado, “Il meccanico 51 enne della provincia di Lecce, prima indagato e poi prosciolto per l’omicidio di Noemi Durini, è stato arrestato con l’accusa di spaccio tre giorni fa dai carabinieri. Nicolì è stato fermato dai militari, senza patente e assicurazione, con 1 kg di marijuana mentre tentava la fuga da casa sua a bordo di uno scooter”. All’inizio delle indagini sull’omicidio della ragazzina, fu proprio il padre di Lucio a puntare il dito contro Nicolì, sostenendo che l’uomo avrebbe fornito alla giovane sostanze stupefacenti coinvolgendo all’epoca dei fatti anche il figlio.

Spaccio di droga: come si è difeso Fausto Nicolì davanti al Gip

Al meccanico, secondo quanto riferito dalla stampa locale, sarebbero stati concessi i domiciliari. Fermato dai carabinieri dopo un rocambolesco inseguimento, il meccanico avrebbe risposto a tutte le le domande del Gip. Per lui l’accusa di detenzione e spaccio di sostanza stupefacente, resistenza a Pubblico Ufficiale e ricettazione. Addosso nascondeva 1 kg di marijuana, avvolto da un involucro di cellophane trasparente. L’indagato ha respinto l’accusa di spaccio e dichiarato di essersi soltanto prestato a trasportare la droga da una località all’altra per conto di terzi. Il Gip ha convalidato l’arresto ma ha concesso al 51enne i domiciliari, accogliendo l’istanza della difesa.

Potrebbe interessarti anche: Noemi Durini nuove indagini: si cercano tracce dei genitori di Lucio Marzo sui suoi indumenti

Giorgia Palmas strega i fan su Instagram: il micro costume è pazzesco

Roberta Ragusa news processo logli

Antonio Logli Cassazione: condannato a 20 anni di reclusione il marito di Roberta Ragusa